Le reliquie di Madre Teresa e Padre Criscitelli per la celebrazione della Madonna di Sheshan

 

In occasione della giornata mondiale della preghiera per la chiesa in Cina durante la festa della Madonna di Sheshan (istituita 10 anni fa da Papa Benedetto XVI il 24 maggio) si è tenuto, presso l’Aula Magna della Pontificia Università Urbaniana, il simposio di Asia News. Trattandosi del decennale della festa della Madonna di Sheshan sono state disposte per l’occasione due reliquie appartenenti ai Santi che hanno avuto maggiore influenza per la fede cattolica in Cina durante il secolo scorso: Maria Teresa di Calcutta e Padre Alberigo Criscitelli.

Per quanto riguarda la reliquia di Madre Teresa si tratta di una goccia di sangue regalata dalla Madre ad AsiaNews l’anno della fondazione. La Santa di Calcutta è stata canonizzata nel 2014 da Papa Francesco. Durante la sua lunga vita Madre Teresa ha chiesto per ben tre volte alle autorità cinesi di poter aprire una casa per le Missionarie della Carità nel paese asiatico, scomodando persino i Vescovi, ma ogni volta le sue richieste sono state respinte. Ciò nonostante il suo esempio di devozione e fede è stato ed è un esempio per tutte le religiose cinesi.

Padre Alberigo Criscitelli è stato canonizzato nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II. Missionario ad Hanzong si occupava dell’evangelizzazione del popolo cinese e dava assistenza ai poveri, ma è morto tragicamente durante la rivolta dei Boxer. Il giorno della sua canonizzazione sono state lanciate nei suoi confronti delle gravi accuse da parte dell’associazione patriottica: secondo questi Padre Criscitelli si sarebbe macchiato di azioni turpi nei confronti della popolazione locale, ma a supporto di queste affermazioni non sono state portate prove e possono essere catalogate come calunnie.