Le Parole del Cardinale Scola andrebbero spiegate meglio?

Nella sua omelia alla Santa Messa del 6 gennaio 2016 in Duomo a Milano, il cardinale Scola ha parlato dell’ordine più generale del mondo.
Per il monsignore le letture spingono “a riflettere sull’affaticamento della nostra Europa così come sulla necessità, invocata spesso dall’insegnamento sociale della Chiesa, di un NUOVO ORDINE MONDIALE.
Fattori che ci spingono a lavorare alla promozione di una democrazia sostanziale che poggi su libertà effettivamente realizzate. Fare spazio all’altro, rispettandolo nella sua pari dignità, chiede il sapersi inchinare di fronte a Dio, o almeno ad un senso compiuto del vivere, che affratella la famiglia umana”.

Non vogliamo giudicare ma vorremmo capire a cosa si riferiva il cardinale Scola, possiamo aspettarci un chiarimento in merito visto che di nuovo ordine mondiale se ne parla in ambiti prettamente massonici?