La sua morte si trasforma in un miracolo

sara-mariucci3

Sara Mariucci è morta lo scorso 5 agosto a soli tre anni, la madre l’aveva portata in un parco per giocare, li la piccola era saltata su una giostra, ma a causa di un cavo scoperto ha preso una scossa che le è stata fatale. Una storia talmente triste che fa urlare allo scandalo, ma in questa morte prematura c’è anche un messaggio di fede, subito dopo la scomparsa di Sara, molte persone hanno cominciato a pregare per lei e a ricevere grazie per sua intercessione.

 

Un fatto inconsueto trattandosi di una bambina che a quell’età avrebbe dovuto pensare solo a giocare e crescere e che invece aveva sviluppato una fede superiore a molti adulti. A raccontare di quella fede spontanea è la madre della piccola Sara, una donna che invece di essere disperata per la scomparsa della figlia ha accettato di buon grado la sua ascesa in Paradiso e attraverso la testimonianza  offertale dalla figlia ha ritrovato la fede.

 

Il percorso verso la fede di questa donna è cominciato inconsapevolmente il giorno prima della morte di Sara, quella sera la sua piccola le aveva confessato di aver conosciuto un’altra Mamma, una infinitamente più buona di lei, questa donna aveva capelli blu ed occhi marroni, la teneva con se su una nuvola e diceva di chiamarsi Morena. Il giorno della morte di Sara, il padre si convinse che la donna di cui parlava la figlia era la Madonna, così si è deciso ad effettuare una ricerca su internet dalla quale ha scoperto che in Bolivia la Madonna viene venerata con il nome di Morena.

 

I due coniugi hanno deciso di volare in Bolivia per rincontrare la loro piccola al santuario della Madonna, all’arrivo sono stati accolti da un arcobaleno, segno che per loro rappresentava la figlia (da giorni infatti sia lui che lei quando pensavano a Sara immaginavano un arcobaleno). Quel viaggio è stata la definitiva conferma dell’esistenza di Dio e del fatto che Sara fosse con la Madonna in quel momento.

 

Insomma la morte di Sara ha regalato a questa famiglia una fede solida laddove era vissuta in maniera superficiale, ed ora le altre persone potranno beneficiare di questo dono pregandola per un intercessione che consenta loro di ricevere una grazia.