La più grande profezia su Medjugorje, fatta da un musulmano.

chiesa-orologio

Una grande profezia sconosciuta ai più su Medjugorje, è stata fatta da un mistico musulmano che ha esattamente descritto l’importanza della figura della Madonna nel piano della salvezza, il suo ruolo fondamentale nella battaglia contro il male che invade il mondo, e lo scatenamento di satana che bracca l’uomo per cercare di distruggerlo. Tutto dipende dalla risposta che l’umanità darà agli accorati appelli della Madonna. Certo è un po strano che un musulmano che profetizza parlando della Madonna in un modo così importante, dando a lei un ruolo così centrale.

Il sito di informazione on-line www.medugorjetoday.tv attraverso un articolo di Jakob Marshner ci ha fatto conoscere una profezia alquanto significativa rilasciata da un noto tour operator danese su Medjguorje. Secondo quanto riportato in questo articolo, nell’estate del 1980, esattamente un anno prima delle apparizioni di Medjugorje, un esperto danese leader di pellegrinaggi, Inger Jensen durante una visita all’amico Hasan Shushud, ebbe questa importante e profetica rivelazione:


Inger Jensen
afferma di aver dato la sua testimonianza anche alla Santa Sede e che il materiale è in mano alla commissione che sta ufficialmente indagando sulla veridicità del fenomeno Medjugorje.“Questa sarà un’ apparizione lunga e decisiva, e a Roma è stata affidata la grande responsabilità di accettare o rifiutare Maria a nome di tutta l’umanità” disse Hasan Shushud. “Presto un unica apparizione mariana avrà inizio. Un luogo per questo è stato scelto molto tempo fa, e noi abbiamo pregato affinchè tutto vada bene. Il luogo è in fase di preparazione, senza che nessuno se ne accorga, per una apparizione che sarà diversa da tutte le precedenti apparizioni. Maria si avvicinerà alla terra come mai prima d’ora. Molti la vedranno, la sentiranno e potranno anche toccarla. ”

Questo posto è situato ad ovest di Istanbul, ad una distanza inferiore da quella che vi è tra  Istanbul e il confine più orientale della Turchia. Si trova in una zona geografica con una natura e il clima molto simile a quello che abbiamo in Turchia. Ma non è in Turchia “, aveva detto Shushud.

shushud-e-jensen

La distanza tra Istanbul e Dogubeyazit, il punto più orientale, in Turchia, è 1289 km (miglia 801). Ci sono 955 km (593 miglia) da Istanbul a Mostar, la città principale più vicina a Medjugorje da cui dista 25 chilometri (15 miglia) di distanza. Forse la previsione circa il luogo dell’apparizione non è stata poi così precisa, ma non si può dire altrettanto circa la lunghezza, la particolarità e l’importanza di queste apparizioni.

Vedrete che Maria soffrirà, aspetterà, spererà e continuerà a chiamare per lungo tempo, come pure inviterà tutti a seguire la via della pace. Durante questo periodo Satana avrà più libertà d’azione per i suoi piani di empietà, caos, sofferenza, morte“, incalza  Shushud  “Maria sarà costretta ad assumere una posizione di stand-by durante la quale soffrirà e verrà rifiutata da molti. Vi saranno terremoti mai visti prima, tempeste più violente che mai. Temporali, inondazioni, malattie contagiose. E le società saranno pervertite dall’egoismo, dal materialismo e dalla violenza “, continuò Shushud “Se Maria e i suoi piani saranno accettati rapidamente, la sofferenza sarà di breve durata. Se, però, Roma non risponde entro il tempo concesso da Dio per la libertà di scelta, vorrà dire che il tempo offerto per la pace, la gioia e l’amore sarà stato vano, e l’umanità subirà le conseguenze dei piani di Satana ” è sempre Inger Jensen che racconta le profezie fatte nel 1980 da Hasan Shushud. Se accettiamo questa testimonianza come attendibile risulta davvero grande la responsabilità affidata alla Santa Sede.

Ci può sembrare strano sentir parlare in questi termini un musulmano, soprattutto sulla pozione centrale e decisiva in questi tempi della Chiesa cattolica per le sorti dell’umanità intera, per questo Inger Jensen ci tiene a sottolineare che: ” Hasan Shushud ha capito che Maria dà messaggi solo quando appare nei quadri della Chiesa Cattolica Romana. Pertanto, ha pregato per Roma per un lungo periodo. Perché la risposta che Roma dà a Maria sarà una risposta che sarà vincolante per conto di tutta l’umanità

Beato Papa Giovanni Paolo II è stato un convinto sostenitore delle apparizioni a Medjugorje, ma non è toccato a lui decidere il caso. “Così, ci rendiamo conto che Dio ha affidato alla Chiesa Cattolica Romana la grande responsabilità di accettare o meno Maria a nome di tutti noi. Questo significa anche che, se questa Chiesa accoglie Maria nella verità, l’umanità intera l’ha accettata, dunque abbiamo una porta aperta per ricevere l’aiuto che Dio vuole donare per mezzo di Maria “. “Per questo motivo, ho sempre pregato per Roma“, ha detto Hasan Shushud secondo il leader danese di pellegrinaggi.

Le parole di Shushud sembrano essere corrispondenti hai messaggi dati dalla Gospa.
All’inizio di questo secolo Satanaprima di tutto ha cercato di ” insegnare “alle persone attraverso psicologi e psichiatri che lui, Satana, non esiste, e che tutto quello che gli uomini precedentemente consideravano il male non era male, ma solo il risultato di una mancanza di sviluppo. L’uomo diventa più intelligente, come il suo intelletto diventa più maturo, durante lo sviluppo in corso, si sceglierà automaticamente ciò che è buono“.“Satana in piedi davanti al trono di Dio ha chiesto e ottenuto il permesso di utilizzare tutta la sua potenza, al fine di cercare di strappare l’umanità lontano da Dio. (…) Dio ha concesso aSatana 100 anni per il suo nuovo piano. Così, il 20° secolo è sotto il potere di Satana “, Hasan Shushud lo aveva detto già nel 1980 e Mirjana lo disse in un messaggio del 1982, confermando così la visione di Papa Leone XIII nel 1887.

Dopo questo messaggio, Satana poteva lavorare al suo progetto in modo più libero riuscendo a nascondersi dietro la bugia che lui non esisteva, era quindi protetto. Poicominciò a distruggere la famiglia e tutti i codici morali ereditati “, continua la deposizione scritta di Inger Jensen relativa alle affermazioni di Hasan Shushud.

Satana vuole distruggere la famiglia. La famiglia è in crisi. Pregare! “, La Vergine Maria lo ha detto a Medjugorjealla veggente Ivanka Ivankovic-Elez il 25 giugno 1995. Nei primi giorni delle apparizioni della Vergine anche a Ivanka viene affidata la richiesta speciale di pregare per le famiglie del mondo. Anche il veggente Ivan Dragicevic ha spesso lamentato l’attuale stato morale del mondo.