La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

GIOVEDI‘ DELLA XXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – Esaltazione della Santa Croce

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo:
«Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.
Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna.
Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui».
( Gv 3, 13-17 )

Da sempre siamo stati amati dal Padre:Lui vuole la salvezza di tutti e per realizzare questa sua volonta’ di salvezza ha mandato lo stesso suo Figlio perche’ chiunque vede e crede in Lui abbia la vita eterna! E per questo, perche’ tutti potessero “vedere” il Figlio, Questi è stato esaltato su un trono di gloria che rivela tutto l’amore eterno di Dio per noi: fu innalzato, fu esaltato sulla croce! Chiunque vede il Figlio di Dio innalzato sulla croce e crede in lui, ha la vita eterna! Adoriamo la Santa Croce perche’ da questa sorgente di grazia viene a noi la redenzione e la remissione dei peccati; da questa sublime cattedra impariamo l’amore vero e ogni virtu’: tutto quello che Cristo disprezzo’ sulla Croce anche noi disptezziamolo e tutto quello che Egli scelse sulla Croce anche noi scegliamolo. Con Maria stiamo allora sotto la Croce e per le sue lacrime e i suoi dolori imploriamo che ci sia usata misericordia e che lo Spirito Santo ci doni la Croce e per le sue lacrime e i suoi dolori imploriamo che ci sia usata misericordia e che lo Spirito Santo ci doni la grazia della nostra definitiva conversione.

Buona festa. Per la Santa Croce vi benedico. Don Gaetano