Se la depressione prende il sopravvento invocate la Madonna

La depressione è un male subdolo, oscuro, che colpisce molte persone

Ci sono momenti nella vita in cui il senso di incompiutezza prende il sopravvento su di noi e ci fa cadere in una spirale depressiva. La depressione può assumere diverse forme ed essere lieve come grave e per combatterla c’è bisogno di una instancabile forza di volontà che può essere sospinta in vari modi. Uno di questi può essere ricorrere alla preghiera ed affidarsi alla Madonna o a Dio affinché quel male interiore ed invisibile che divora chiunque ne è affetto scompaia.

Proprio in merito all’affidarsi a Dio in questi momenti di estrema difficoltà vi proponiamo una invocazione, una preghiera scritta da tale David sul sito ‘Medjugorje nel cuore’:

” O potente Madre di Dio e Madre mia Maria, è vero che non sono degno neppure di nominarti, ma Tu mi ami e desideri la mia salvezza. Concedimi, benché la mia lingua sia immonda, di poter sempre chiamare in mia difesa il tuo santissimo e potentissimo nome, perché il tuo nome è l’aiuto di chi vive e la salvezza di chi muore.

Maria purissima, Maria dolcissima, concedimi la grazia che il tuo nome sia da oggi in poi il respiro della mia vita. Signora, non tardare a soccorrermi ogni volta che Ti chiamo, poiché in tutte le tentazioni e in tutte le mie necessità non voglio smettere di invocarti ripetendo sempre: Maria, Maria.

Così voglio fare durante la mia vita e spero particolarmente nell’ora della morte, per venire a lodare eternamente in Cielo il tuo amato nome: ‘O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria’. Maria, amabilissima Maria, che conforto, che dolcezza, che fiducia, che tenerezza sente l’anima mia anche solo nel pronunciare il tuo nome, o soltanto pensando a Te!

Ringrazio il mio Dio e Signore che Ti ha dato per mio bene questo nome così amabile e potente. O Signora, non mi basta nominarti qualche volta, voglio invocarti più spesso per amore; voglio che l’amore mi ricordi di chiamarti ad ogni ora, in modo tale da poter esclamare anch’io insieme a Sant’Anselmo: ‘O nome della Madre di Dio, tu sei l’amore mio, Mia cara Maria, mio amato Gesù, i vostri dolcissimi Nomi vivano sempre nel mio ed in tutti i cuori. La mia mente si dimentichi di tutti gli altri, per ricordarsi solo e per sempre di invocare i vostri Nomi adorati’.

Mio Redentore Gesù e Madre mia Maria, quando sarà giunto il momento della mia morte, in cui l’anima dovrà lasciare il corpo, concedetemi allora, per i vostri meriti, la grazia di pronunciare le ultime parole dicendo e ripetendo: ‘Gesù e Maria vi amo, Gesù e Maria vi dono il cuore e l’anima mia’ “.