La battaglia tra Madre Teresa ed il demonio che in pochi conoscono

 

C’è un episodio nella vita di Madre Teresa di Calcutta che molti ignorano o che conoscono nella sua versione ufficiale e non ufficiosa: nel 1989, dopo decenni di lontananza forzata dall’Albania (Paese in cui aveva i natali e dove si trovavano le tombe dei genitori), la religiosa ha fatto ritorno per andare a pregare sulla tomba del dittatore defunto Enver Hoxha. La visita di Madre Teresa venne celebrata in Albania come un grande successo del regime e venne vista fuori dai confini del Paese balcanico come una riappacificazione tra la religiosa ed il governo del suo Paese.

C’è, però, un ex soldato albanese, Marcel, che sostiene che la verità sia ben altra. Anni prima un’ex militare del corpo di guardia gli aveva confidato che nei pressi della tomba del dittatore succedevano avvenimenti inspiegabili: “Tu non puoi capire cosa vuol dire montare la guardia di notte alla tomba di Enver Hoxha. Si sentono rumori, tremori, grida, sono come gemiti che salgono da un abisso. È una tortura. Da questo mi sono salvato. Sono più di 20 i compagni del mio gruppo che sono finiti in un reparto di psichiatria”.

In un primo momento Marcel non aveva collegato quella affermazione alla visita di Madre Teresa per incredulità, dato che con il tempo quel racconto era stato archiviato come legenda metropolitana. Ma quattro anni più tardi, nel 1993, la conferma della connessione tra le due cose gli è stata fornita da un sacerdote kosovaro, il quale gli disse che quella visita venne sollecitata dalla vedova del dittatore preoccupata per quei fenomeni inspiegabili che si verificavano nei pressi della tomba del marito.

Insomma pare che Madre Teresa abbia pregato per liberare quel luogo dalla presenza demoniaca. Se ci è riuscita? Secondo il racconto di Marcel sì: “Non ripresa dalla Tv, mi disse il sacerdote, Madre Teresa rimase a lungo in preghiera sulla tomba, dove da allora è tornata la calma, non si è sentito più nulla”. Successivamente, continua l’ex militare ci fu una messa in una casa privata per allontanare definitivamente il demonio da quel luogo: “Il sacerdote mi raccontò che più tardi fu permesso loro di riunirsi con altri fedeli in una casa, dove fu possibile anche celebrare la Messa. Mentre stavano pregando a un certo punto una forza misteriosa, come una mano invisibile, sollevò in aria Madre Teresa e poi la scaraventò pesantemente a terra. Di lì iniziarono i suoi problemi di cuore”.