Un invito davvero speciale di Gesù che non possiamo rifiutare

Tante volte, per un motivo o per un altro, dimentichiamo di partecipare alla Messa domenicale, senza neanche renderci conto che “abbiamo rifiutato un invito speciale”.

Perchè partecipare alla Santa Messa
photo web source

Ma ci sono ben 5 motivi grazie ai quali non potremmo più fare a meno di partecipare alla Santa Messa. Vediamo insieme quali sono.

Perché partecipare alla Santa Messa

Partecipare o meno alla Santa Messa domenicale? Quante volte ci siamo posti questa domanda, specialmente durante quelle giornate fredde, piovose, dove l’unica cosa che vorremmo fare è quella di restare sotto le coperte, magari a dormire fino a tardi.

Così facendo, non ci rendiamo conto, che stiamo rifiutando “un invito di una persona speciale”, molto più di qualsiasi altro amico o parente che ci invita a casa sua. Stiamo rifiutando un invito di Gesù alla sua mensa, all’ascolto della sua Parola e allo stare insieme a lui.

5 motivi per non mancare mai a Messa

Ma possono esserci dei motivi per cui, non potremmo fare a meno (mai e poi mai intendiamoci) di andare a Messa? Non ci credete? Scopriamo insieme quali sono.

  • La Messa, mistero incredibile della Chiesa: mistero è il sinonimo greco della parola “sacramento” in latino. Manifesta attraverso segni visibili realtà invisibili ai nostri sensi. Durante la Messa, infatti, sono tantissimi i segni visibile che il sacerdote, i ministri, i cantori etc…fanno per rendere “quanto più vicino ad ogni singolo fedele” il mistero eucaristico di Gesù, di un Dio che si dona ogni volta per ciascuno di noi. Per questo bisogna stare attenti e concentrati, partecipando pienamente alla celebrazione, altrimenti sprechiamo quel mistero, e ovviamente ci annoiamo;

A Messa, diamo gloria a Dio

  • E’ il momento più alto per dare gloria a Dio: non esiste momento più alto e sublime della Santa Messa per lodare e ringraziare Dio. Nel sacrificio dell’Eucaristia, noi lodiamo e rendiamo grazie per il suo amore nei nostri confronti;
  • Mettere in atto la fede: molte volte, presi dalle nostre azioni quotidiane, dai nostri impegni, dal nostro lavoro, ci dimentichiamo di Dio. La Messa è il momento più adatto per “mettere in atto la nostra fede”. Questo “rendere gloria a Dio” è la cosa più importante che possa vivere l’uomo;
  • Gesù ci chiama alla sua mensa: perché non partecipare?

    • Il rapporto personale con Dio: Gesù ci chiama “a casa sua” e, se noi rifiutiamo il suo invito, è come se lo avessimo fato ad un amico. Gesù è l’amico più sincero che possiamo avere e, rifiutando il suo invito, è come se dessimo uno “spacco” al rapporto personale che abbiamo con lui. Lui si dona a noi nell’Eucarestia gratuitamente, non ci chiede nulla. Il nostro partecipare alla sua mensa è un “grazie” di cuore per tutto ciò che ha fatto e continuerà a fare sempre per noi, senza mai chiedere nulla in cambio;

 

L'Eucarestia, parte principale della Messa
photo web source

Partecipare ci rende felici

  • La risposta dell’uomo: Nella Messa si plasma l’appello che ci fa il Padre a tornare alla Comunione e partecipazione all’amore trinitario. Dio ci chiama a sé, ci invita a riconciliarci con lui ed allontanarci, così, dal peccato. Il peccato ha spezzato la prima alleanza con Dio, ma grazie a Gesù possiamo ritornare ad esser parte della sua Chiesa.

La partecipazione alla Santa Messa, insomma, ci rende felici, fa gioire il nostro cuore e fa bene alla nostra anima. Non manchiamo a questo appuntamento!

Leggi anche: Covid: Francia stop alla Santa Messa. La protesta scende in piazza

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]