Il Sacerdote in Chiesa su un hoverboard, non c’era mai capitato.Video

sacerdote-1

Vanno bene le innovazioni quando sono finalizzate ad una migliore ed efficace evangelizzazione, ma stravolgere il cerimoniale della messa, con effetti speciali  e roboanti non sempre è liturgico, ed infatti è facile cadere nel rischio di perpetrare veri e propri abusi liturgici.

“C’è una tentazione alla quale si deve resistere: cioè quella di pensare che sia una perdita di tempo prestare attenzione agli abusi liturgici. Si è scritto che gli abusi sono sempre esistiti e che esisteranno sempre; dunque, dovremmo piuttosto preoccuparci di formazione e di celebrazioni liturgiche positive. Questa obiezione, parzialmente vera, può indurci in errore. Gli abusi a proposito della Santa Eucaristia non hanno tutti lo stesso peso. Alcuni minacciano di rendere il sacramento invalido. Altri manifestano una mancanza di fede eucaristica. Altri contribuiscono ancora a seminare confusione tra il popolo di Dio e tendono a dissacrare le celebrazioni eucaristiche. Gli abusi non sono da prendersi alla leggera”

Card. Francis Arinze
Presentazione della Redemptionis Sacramentum, 2004

Ecco uno degli abusi liturgici che è costato caro al Sacerdote in questione, che però sembra aver compreso l’errore ammettendo di essersi pentito di un gesto perlomeno incauto.

La diocesi filippina di San Pablo ha criticato questo martedì uno dei suoi sacerdoti per aver usato un hoverboard nella Messa di Mezzanotte. Il video che ritrae l’episodio è ormai diventato virale.

“Prima della benedizione finale della Messa di Mezzanotte”, si legge in una dichiarazione della diocesi, “come modo per salutare i propri parrocchiani, il sacerdote ha cantato una canzone natalizia mentre percorreva la navata su un hoverboard”.

““Ha commesso uno sbaglio. L’Eucaristia richiede il massimo rispetto e la massima reverenza. È il memoriale del sacrificio del Signore. È la fonte e il culmine della vita cristiana”.

Il presbitero “starà lontano dalla parrocchia e trascorrerà un po’ tempo a riflettere sulla questione. Vorrebbe scusarsi per l’accaduto”, termina il testo.

 

Fonte: it.aleteia.org