Green Pass obbligatorio dal 1° settembre: ecco tutte le regole per viaggiare

Nonostante le critiche e le polemiche, entra in vigore ufficialmente la Carta Verde, cosa bisogna fare per accedere a scuola e sui mezzi di trasporto?

green pass
photo web source

Il 1 settembre era una data attesa da molti. L’uso della certificazione verde amplia la sua estensione e sarà necessaria per accedere ad altri “luoghi pubblici”, oltre a ristoranti, bar e palestre. Vediamo insieme dove sarà obbligatoria.

Il Green Pass e il 1 settembre

Chi ha completato il ciclo vaccinale, chi ha fatto la prima dose ed è in attesa della seconda, chi è guarito dal Covid, chi ha fatto un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti: sono queste le categorie di persone alle quali il Ministero della Salute emette il Green Pass.

La certificazione verde, che abbiamo imparato a conoscere durante questi mesi estivi, da oggi 1 settembre, è obbligatoria per la scuola, l’università, i mezzi pubblici a lunga percorrenza. Sono queste le categorie di luoghi che si vanno ad affiancare a bar, ristoranti, RSA, ospedali, palestre dove, già dalla sua uscita, il Green Pass è obbligatorio per accedervi.

Treni, aerei e navi: obbligo della certificazione verde per viaggiare

Cerchiamo di capire insieme dove sarà utlizzato:

  • Treni a lunga percorrenza, come gli Intercity e l’Alta Velocità;
  • Gli aerei adibiti a servizi commerciali e per il trasporto di persone, sia in Italia che verso e dall’estero;
  • Su navi e traghetti che facciano trasporto interregionale (la sola eccezione per quelli per il collegamento nello stretto Messina);
  • A scuola, per tutto il personale scolastico (insegnanti, personale ATA e dirigenti);
  • All’università (insegnanti, personale amministrativo, dirigenti e studenti)

Chi ne è esentato

La certificazione verde entra, quindi a far parte della nostra vita quotidiana. Ci sono, però, alcune categorie di persone che sono esentate dall’esibirla:

  • I bambini al di sotto dei 12 anni;
  • Coloro che sono esonerati, per motivi di salute, dalla vaccinazione, sulla base della certificazione medica rilasciata.

Una modalità in più per ripartire e per riprenderci la nostra quotidianità, sempre nel pieno rispetto di tutte le norme igienico sanitarie e di distanziamento che abbiamo imparato a conoscere in questo anno e mezzo di pandemia.

LEGGI ANCHE: Nuovo decreto Covid: green pass, ecco come e dove usarlo

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]