Giovane militare perde la vita mentre tenta di aiutare il prossimo

ll drammatico incidente che ha travolto il ragazzo di 22 anni è avvenuto proprio nel momento in cui si stava prodigando in soccorso di altri.

Riccardo Maestrale – photo web source

La vittime dell’incidente, di cui si parla da ore con grande dolore, è infatti un giovane militare dell’esercito di 22 anni. Si chiama Riccardo Maestrale, giovane siciliano originario di Milazzo, che però in questo periodo si trovava di servizio a Cosenza, in Calabria.

Il dramma nel momento della massima solidarietà

Un autentico dramma che si è consumato nel momento in cui il ragazzo si era fermato per porgere la sua mano al prossimo, lungo l’autostrada A20 Palermo Messina, tra gli svincoli autostradali di Giostra e Villafranca nel territorio del comune di Villafranca Tirrena, nella città metropolitana di Messina.

In quel preciso istante, infatti, il miliare si era fermato dopo avere visto che c’erano persone che avevano bisogno di aiuto. Riccardo era sceso dalla sua auto per prestare i primi soccorsi per un altro incidente. Purtroppo, è stato brutalmente travolto da una vettura.

La tragedia si è verificata dopo un primo incidente violento

La tragedia si è verificata all’altezza del viadotto Tarantonio poco prima di Villafranca Tirrena, sulla carreggiata in direzione Palermo. Prima del fatale investimento, c’era infatti stato un violento scontro tra una vettura e un tir. Un incidente che aveva provocato un ferito grave.

Quando il militare ventiduenne, che stava passando subito dopo, si era accorto dell’accaduto, ha fermato la sua vettura su cui viaggiava anche il fratello ed è sceso per prestare i primi soccorsi. Proprio in quel momento, però, stava arrivando anche che non si è accorto in tempo di quanto stava accadendo proprio davanti ai suoi occhi. Così lo ha investito in pieno, provocando l’incidente mortale.

L’impatto non lo ha risparmiato: preghiamo per la sua salita al cielo

L’impatto, devastante, non ha lasciato alcuno scampo al povero Riccardo. Così i i successivi soccorsi medici, da parte dei sanitari del 118 accorsi subito sul posto per trasportarlo d’urgenza al Policlinico di Messina, si sono purtroppo rivelati inutili.

Anche il fratello del militare ventidenne è finito ferito gravemente, a causa dell’incidente, tuttavia ora si trova ricoverato insieme ad altre due persone coinvolte nello schianto. Sul posto, anche diversi mezzi dei Vigili del Fuoco, insieme agli uomini della polizia stradale, hanno effettuato i rilievi del caso per ricostruite l’esatta dinamica dell’accaduto.

LEGGI ANCHE: Cuneo, tragico incidente stradale: preghiamo per le 5 giovani vittime

Purtroppo, però, non resta che piangere la scomparsa di un ragazzo, di un giovane militare che stava dedicando la sua vita al servizio degli altri, e che lo ha dimostrato anche in quel preciso, drammatico, frangente. Di fronte a una persona in difficoltà, non si era tirato indietro, ma questo purtroppo gli è costato molto caro. Ora Riccardo riposa in cielo: preghiamo per la sua anima, che la sua persona sia di esempio per tanti. 

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it