Gesù: Attenzione ai falsi messaggi di sul web, sono tranelli di Satana

In un lungo articolo postato sul proprio blog lo scorso 4 settembre Annalisa Colzi ci mette in guardia sui messaggi provenienti da Cristo che si trovano sul web. Tali messaggi vengono condivisi da una donna che si fa chiamare ‘Maria della Divina Misericordia’ la quale nel descrivere il suo compito di veggente scrive: “Era il 9 novembre 2010 quando mi svegliai di soprassalto alle tre di notte e dopo aver visto muoversi il volto di Gesù da una foto, sentii il desiderio di scrivere quello che sentivo come se mi fosse dettato in un modo dolce ma autoritario. Ogni parola si formava in modo chiaro, preciso e senza interruzioni quando la mia penna toccava la carta”.

Ciò che appare come un investitura divina, però, nasconde secondo la scrittrice il tranello di Satana, sia perché le modalità di trascrizione dei messaggi le ricordano la ‘Scrittura automatica’ (caratteristica dello spiritismo) sia perché nel prosieguo di questa presentazione l’autrice ad un certo punto scrive di non essere “Nata, ma inviata” descrivendosi in sostanza come un Angelo. Per fugare ogni dubbio sulla presunta messa dal cielo, la Colzi analizza alcuni dei suoi messaggi che di seguito vi proponiamo:

“In molti credono che la Mia Seconda Venuta indichi che la fine del mondo è arrivata. Ciò non è il caso, poiché invece vorrà dire la Fine dei Tempi, in cui Satana e i suoi seguaci, che creano sofferenze indicibili nel mondo, saranno banditi dalla terra per 1.000 anni. Figlia Mia, Io governerò la terra per 1.000 anni”. Come fa giustamente notare la scrittrice, l’idea dei mille anni è stata usata diverse volte nel passato ed è stata condannata dalla Chiesa. Ma ciò che identifica questi messaggi come opera di Satana è il continuo ammonimento a distaccarsi dall’interpretazione che potrebbero fare degli stessi gli uomini di chiesa e gli altri profeti:

“Semmai ti sentissi preoccupata per qualche messaggio, semplicemente chiediMi una risposta, e ti sarà data. Non chiedere un parere a nessun altro, poiché non sono qualificati per commentare la Mia Parola Divina” oppure: “Non farti coinvolgere dai messaggi profetici di altri. Questo è molto importante perché potrebbe danneggiare il tuo lavoro”. La presunta veggente si scaglia successivamente contro Papa Francesco identificato come il papa apostata, colui che con grande carisma esterno ed affabilità manderà in confusione tutti i fedeli celando la sua arroganza.

Ma se l’attacco all’attuale Papa non è una novità nemmeno all’interno della Chiesa Cattolica (con questo non vogliamo assolutamente prendere posizioni contro Papa Francesco), la soluzione proposta per combattere il presunto Anti-Cristo è paradossale: “Tutte queste anime accusate di essere eretiche saranno rigettate e date in pasto ai cani. Tutta la verità, per quanto riguarda i Miei insegnamenti, sarà distorta. Tutto sarà una menzogna. In un primo momento, la persecuzione si svilupperà lentamente e sottilmente. I Miei veri Sacri servitori dovranno celebrare la Messa privatamente e in molti casi non in una Chiesa Cattolica. Dovranno offrire Messe in rifugi. Figli, quando questo succederà, non dovete perdere la speranza. Tutto questo finirà entro un breve periodo di tempo. Basta pregare per quelle anime che, nel loro impegno per il falso profeta, si dimenticano della Santissima Trinità che è il fondamento stesso su cui è edificata la Chiesa cattolica”.

Come potrebbe Cristo prendere posizione contro la sua Chiesa? Chiedere ai fedeli di abbandonarla? Tutto ciò rappresenterebbe un non senso colossale e andrebbe contro alle stesse parole di Gesù quando affidò a Pietro il compito di Istituirla: “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno”. In conclusione ci sono pochi dubbi che si tratti di un falso profeta ed è bene che tutti si rendano conto che seguire questi messaggi è in contrasto con la legge divina, dunque peccato mortale.