Gemelline neonate gettate da un’auto in corsa, una sola sopravvive

solo una sopravviveDue gemelline neonate sono state gettate da un’auto in corsa sul ciglio della strada. Trovate da alcuni passanti, solo una di loro è riuscita a sopravvivere.

Evento scioccante nella provincia di Dagaton (Filippine): due gemelline neonate sono state gettate da un’auto in corsa sul ciglio della strada. A trovarle sono stati alcuni passanti che hanno sentito piangere una delle due e si sono avvicinati al sacco (esatto proprio un sacco) che le conteneva entrambe. Una volta compreso che si trattava di  due bambine i passanti hanno chiamato i soccorsi, ma quando sono giunti per una delle due non c’era nulla da fare.

Inutile dire che si è trattato di un gesto criminale e che i genitori avrebbero potuto benissimo lasciare le bambine in un’ospedale, dove il personale si sarebbe occupato di controllare il loro stato fisico e avviare le procedure di adozione. Purtroppo, però, ancora una volta ha prevalso l’ignoranza e l’inciviltà, in questo caso accompagnata da un notevole grado di menefreghismo per la vita di due esseri indifesi: è un miracolo che una delle due si sia salvata.

Gemelline neonate gettate per strada: “Una delle due non respirava”

Uno dei testimoni accorsi nel luogo in cui sono state trovate le due gemelline, ha espresso tutto il suo sconvolgimento per quanto fatto dai genitori di queste creature indifese: “Le bambine erano così belle, così piccole e così fragili. Non riuscivamo a credere a quanto fosse accaduto quando le abbiamo trovate”, ha infatti confidato il testimone che poi ha spiegato che per la gemellina deceduta non c’era nulla da fare: “Una già non respirava più mentre ma l’altra sembrava più forte, aveva un bel colore e si muoveva”. In conclusione il testimone è tornato a chiedersi come sia possibile che qualcuno, a maggior ragione una madre, possa compiere un gesto simile ed ha aggiunto: “Quanto successo li perseguiterà per il resto della loro vita”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello