Funerali Alfie Evans: addio tra applausi e lacrime

Funerali Alfie Evans: addio tra applausi e lacrimeOggi si sono tenuti i funerali del piccolo Alfie Evans, il carro funebre ha fatto un breve giro della città ed ha sostato dinnanzi allo stadio dell’Everton, squadra per cui il bambino teneva. Sul tetto della macchina c’erano dei soldatini blu davanti ad una piccola bara bianca a cui lati c’erano due scritte, da uno “Il nostro eroe” e dall’altro “Guerriero”. A salutare il passaggio del carro funebre c’erano centinaia di persone che applaudivano, piangevano e gettavano fiori in preda alla commozione per quel bambino, che come scritto sulle magliette indossare per l’occasione è riuscito “Ad unire il mondo”.

Questo è stato il congedo ed il ringraziamento che Tom e Kate (i genitori del bambino) hanno voluto offrire all‘esercito di Alfie, permettendo loro di salutarlo un’ultima volta. Tanti, tantissimi, sono stati i cittadini inglesi che hanno empatizzato con Alfie ed hanno offerto il loro sostegno alla causa portata avanti dal padre nel corso di questi mesi. Alcuni di loro sono gli stessi che hanno protestato davanti all’Alder Hey Hospital quando il giudice ha stabilito che venissero staccati i respiratori, gli stessi che hanno fatto volare palloncini colorati il giorno in cui è morto, gli stessi che hanno raccolto fondi e sollevato i social per una causa che ritenevano giusta.

Funerali Alfie Evans: la privacy richiesta da Tom e Kate

Esattamente come il giorno in cui Tom ha compreso che non c’era più nulla per cui lottare ed ha congedato formalmente i suoi supporter, anche oggi, giorno del funerale di Alfie, il coraggioso padre ha deciso che la cerimonia funebre sarebbe stata riservata solamente ai parenti ed agli amici più stretti, così da poter salutare il piccolo guerriero con la necessaria riservatezza.

Ad annunciare la decisione della famiglia è stato l’ispettore della polizia di Liverpool Chris Gibson leggendo un comunicato della famiglia Evans: “Tom e Kate continuano a ringraziare la comunità che li ha sostenuti ma ci hanno domandato di chiedere che la loro privacy venga rispettata durante il funerale”, quindi l’invito a radunarsi al Goodison Park per un ultimo saluto: “A chi vuole essere presente chiediamo di riempire le strade vicino a Goodison Park”, invito ancora una volta accolto con calore e commozione.