Papa Francesco si appresta al viaggio non facile in Iraq. Tutto il programma

Nonostante la pandemia ancora presente in quasi tutti i Paesi del mondo, Papa Francesco non ha voluto rinunciare al suo viaggio in Iraq.

papa francesco
photo web source

La Sala Stampa Vaticana ha, infatti, diffuso il programma di viaggio del Santo Padre e dei suoi incontri e discorsi che pronuncerà. In Iraq sarà un viaggio di 4 giorni, dal 5 al 8 marzo.

Papa Francesco va in Iraq

Un viaggio difficile, ma necessario quello che Papa Francesco farà in Iraq a partire dal 5 marzo prossimo. Un viaggio che vedrà incontri con le Autorità e le Istituzioni locali, ma soprattutto con i membri della religione islamica, in quello che è il suo dialogo interreligioso. La Sala Stampa Vaticana ha diffuso il programma dettagliato dei 4 giorni di visita del Pontefice (il rientro in Italia è previsto per l’8 marzo).

Dalla partenza da Fiumicino il 5 marzo e l’arrivo nel pomeriggio in Iraq, dove ci sarà l’accoglienza ufficiale e l’incontro con il Primo Ministro Mustafa Al-Kadhimi. La cerimonia ufficiale di benvenuto si svolgerà invece presso il Palazzo Presidenziale a Baghdad, con la visita di cortesia al presidente della Repubblica Barham Salih. Qui Francesco incontrerà le autorità, la società civile e il corpo diplomatico.

Nella Cattedrale Siro-Cattolica di “Nostra Signora della Salvezza” a Baghdad, incontrerà il mondo cattolico, con Vescovi, Sacerdoti, suore e seminaristi.

L’incontro interreligioso con i musulmani

Il giorno dopo, il Pontefice sarà a Najaf, la città santa dei musulmani sciiti e qui incontrerà il grande ayatollah Sayyid Ali Al-Husaymi Al-Sistani. Poi la tappa a Nassiriya per un incontro interreligioso. Il rientro a Bagdad e la Messa nella Cattedrale Caldea di “San Giuseppe”.

Domenica 7 marzo, invece, Francesco sarà ad Ebril dove sarà accolto dalle autorità religiose e civili della regione autonoma del Kurdistan iracheno. Poi sarà la volta di Mosul dove pregherà per le vittime delle guerre.

L’Angelus con le comunità cattoliche locali

Poi sarà a Qaraqosh, per la visita alla comunità cristiana locale e la recita dell’Angelus. Nel pomeriggio di nuovo ad Erbil, dove celebrerà la Messa nello stadio “Franso Hariri”, prima di rientrare a Baghdad.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco in Iraq: ad attenderlo ci sarà una figura d’eccellenza

Dopo la cerimonia di congedo all’aeroporto di Baghdad, l’8 marzo, Papa Francesco tornerà a Roma.

Un viaggio all’insegna del “Siamo tutti fratelli”, che è anche il motto scelto per questo viaggio così particolare.

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it