Firenze e il “compleanno” della Cupola del Duomo. Oggi compie 600 anni

Un evento particolare si festeggia a Firenze. La Cupola del Duomo, 600 anni fa, fu realizzata dall’architetto Filippo Brunelleschi.

cupola
photo web source: tourscanner.com

Era il 7 agosto del 1420, quando Brunelleschi completò la cupola del Duomo di Firenze. Un’opera simbolo della città toscana.

Firenze e il compleanno della sua Cupola

Firenze e la sua Cupola. Firenze ed il suo Duomo. Oggi, 7 agosto, compie 600 anni quest’opera monumentale di immensa importanza artistica e culturale. Era il 7 agosto del 1420 quando l’architetto Filippo Brunelleschi terminò la sua costruzione, donandola alle Signorie della città toscana, non prospettando assolutamente che, ad oggi, sarebbe diventato uno dei monumenti più visitati della città stessa.

Brunelleschi e la Cupola maestosa

Un’opera maestosa, del diametro interno di circa 45 metri ed esterno di 54,8. Quest’anno, i festeggiamenti per il “compleanno” di una delle più importanti maestosità della città fiorentina, sarebbero dovuti esser più pomposi, ma il Coronavirus ha impedito anche questo.

Ma, di certo, non impedirà di ricordare i momenti più importanti della sua costruzione e permettere, a cittadini e turisti, di poterla visitare e ripercorrerne le tappe.

brunelleschi
photo web source: artspecialday.com

Come e quando visitare la Cupola

Infatti, nei mesi di agosto e settembre, la Cupola del Brunelleschi sarà di nuovo aperta al pubblico tutti i giorni, e per la prima volta con orario prolungato fino alle ore 21. Sarà riaperta al pubblico anche la Cattedrale, dal lunedì al sabato, con ingresso gratuito.

Un compleanno in sordina per un’opera magnifica, ma di certo tanto amata da tutti coloro che ogni anno la visitano.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: ansa.it

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]