Botta e risposta tra Fedez e don Alberto: chi è la vera marionetta?

Quando la si pensa in una certa maniera, è difficile cambiare idea. Soprattutto quando si vuole andare contro la Chiesa.

fedez blasfemia
photo web source

Lo scontro è aperto da Fedez che ha dichiarato: “I preti sono tutti o pedofili, o pedine del Vaticano”. Ecco la risposta di un sacerdote Youtuber.

L’ultima trovata di Fedez

La convinzione che la Chiesa sia fatta di soli preti pedofili o maniaci, manovrati dalle alte schiere del Vaticano, è cosa di molti. Senza sapere che, questi “preti” (se così si possono definire), sono soltanto una piccolissima percentuale. Certo, la loro devianza mina continuamente il buon operato della Chiesa voluta da Cristo, ma questo non significa che si possa fare di “tutti un’erba, un fascio”.

A fomentare ancora altre polemiche su questo argomento è stato il cantante Fedez che, registrando una canzone remixata dal titolo “Roses”, ha palesemente invitato: “Non mandate i bambini dai preti”.

Don Alberto: “Caro Fedez, ti invito nel mio oratorio”

Davanti ad un’affermazione del genere, la risposta di un giovane sacerdote è arrivata subito. Si tratta di don Alberto Ravagnani, giovane prete Youtuber, molto seguito da giovani e giovanissimi, il quale ha fatto proprio dell’oratorio di Busto Arsizio, dove opera, la sua vera missione di vita: “Vorrei invitare Fedez ad incontrare i ragazzi del mio oratorio, proprio quei ragazzi a cui lui ha detto di stare lontano da persone come noi sacerdoti” – ha detto don Alberto.

don alberto
photo web source: vita.it

“Ciò che fanno i sacerdoti è diverso da ciò che dici”

Don Alberto ha deciso di raccogliere la provocazione di Fedez: “Facciamo diventare la tua canzone un’occasione di crescita insieme. Ciò che fanno i preti negli oratori è infinitamente più grande e più bello della terribile realtà della pedofilia contro la quale la Chiesa, guidata da Papa Francesco, sta seriamente combattendo”.

La risposta di Fedez

La risposta di Fedez non si è fatta attendere: “Tu sei bravo, buono e hai una vera vocazione ma sei solo una pedina. Dietro di te c’è il Vaticano che ha altre intenzioni e usa voi preti come delle marionette”.

Don Alberto, durante il periodo di lock down, grazie al suo canale Youtube ed al suo profilo Instagram, con le sue dirette, è riuscito ad avvicinare tantissimi giovani alla Parola di Dio, alla riscoperta di se stessi attraverso Cristo…altro che preti pedofili! Sono la stragrande maggioranza i sacerdoti che si prodigano per gli altri, che avvicinano i giovani alla Chiesa, che li aiutano davvero a comprendere il progetto di vita che Dio ha designato loro.

Tanti sacerdoti come Don Alberto

Ma, purtroppo, quando certe cose non si comprendono (o non le si vuole comprendere…perché fa comodo così…si prendono più like), è come parlare all’aria o ad un muro.

Confessione

Parlare con questi termini è servito a Fedez solo per farsi ulteriore pubblicità, senza conoscere davvero la realtà delle cose. Senza sapere che, nella Chiesa, c’è un mondo di sacerdoti che ogni giorno, si spacca la schiena in quattro per aiutare le tantissime persone che bussano alle porte delle parrocchie per chiedere aiuto e conforto, materiale e spirituale.

Informarsi per bene, prima di sparare sentenze è meglio.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: ilsussidiario.net

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]