Fatima, accerchiata da 3500 soldati: sarà un anniversario blindato

L’annuale celebrazione della prima apparizione della Madonna a Fatima, quest’anno sarà impedita ai pellegrini per ragioni sanitarie.

Fatima Circondata soldati

Il governo portoghese ha stabilito che 3.500 Guardie Repubblicane pattuglieranno l’ingresso al Santuario durante la cerimonia.

Blindata la cerimonia di Fatima

Quest’anno, causa Coronavirus, anche l’annuale celebrazione della prima apparizione della Madonna a Fatima sarà vissuta in un’atmosfera surreale. All’appuntamento del 13 maggio come al solito ci si attendeva un’affluenza cospicua di fedeli. Onde evitare che si creino assembramenti pericolosi per la salute dei portoghesi e per quella dei vari pellegrini, il governo ha stabilito che l’ingresso al santuario ed al paesino saranno pattugliati dai militari.

Leggi anche ->Medjugorje: ve lo dico da Fatima, la situazione è molto seria!

Saranno ben 3.500 i militari della Guardia Repubblicana che si assicureranno che vengano rispettati i divieti dovuti all’emergenza sanitaria. I gendarmi impediranno l’ingresso alla Cova da Iria, ma anche ai parcheggi e alle tre aree circostanti. I giorni di maggiore afflusso sono ovviamente il 12 maggio ed il 13. Per permettere alle guardie repubblicane di perlustrare tutte le zone ed impedire accessi di straforo, saranno schierati militari a cavallo e unità cinofile.

Leggi anche ->13 ottobre 1917, il giorno dell’ultima apparizione di Maria a Fatima

Fatima cerimonia blindata per il Coronavirus

Quella di quest’anno a Fatima sarà dunque una cerimonia inconsueta, senza la presenza di fedeli. Qualcosa di molto simile lo abbiamo già vissuto durante le festività pasquali. Decisamente significativa l’immagine in quel caso di Papa Francesco costretto ad effettuare la via crucis in totale solitudine. Ma come ricordato dal Santo Padre in questi mesi difficili: è proprio in questi momenti di difficoltà che il credente deve rafforzare la propria fede e lo sforzo nella preghiera. Dio non ci abbandonerà, poco importa se per pregarlo siamo in casa o costretti a rimanere in casa.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]