Fase 3, bonus vacanze: dal 1° Luglio via alle richieste – i dettagli

Fase 3, il governo ha annunciato il lancio del “bonus vacanze”: a partire dal prossimo 1° luglio si potrà provvedere alla richiesta tramite un’apposita app per smartphone.

Mare
(photo Pixabay)

Coronavirus: gli italiani stanno iniziando a organizzare le proprie vacanze estive e, dal prossimo 1° luglio, potranno avvalersi dell’incentivo statale denominato “Bonus vacanze”. Come riporta l’agenzia di informazione Agi, il bonus, previsto dal Decreto Rilancio, è rivolto a tutti i nuclei familiari con reddito Isee non superiore ai 40.000 euro. Come lo stesso Governo ha fatto sapere attraverso l’Agenzia delle entrate, il bonus spetta nella massima misura di 500 euro e non oltre.

Bonus Vacanze: chi può richiederlo

Il bonus in questione può essere richiesto da tutti i nuclei familiari che, dopo aver presentato l’apposita Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu) per il calcolo dell’Isee, assicurano di avere reddito inferiore a 40.000 euro. Per i nuclei familiari composti da tre o più persone, il bonus sarà di 500 euro. Se il nucleo è composto da 2 persone, il bonus sarà di 300 euro, mentre se il nucleo è composto da una sola persona, il bonus sarà pari a 150 euro.

Le modalità di richiesta

Richiedere il Bonus vacanze è molto semplice: il cittadino richiedente dovrà installare sul proprio smartphone un’apposita app, denominata “IO” che, come ricorda Agi, è stata prodotta e resa disponibile da PagoPA. L’app richiederà un accesso, che si potrà effettuare tramite l’identità digitale Spid, oppure Carta di Identità elettronica. Dopo la verifica dell’effettivo diritto al bonus, l’app rilascerà un Qr-code e un codice univoco, i quali serviranno per usufruire del bonus.

Il bonus è usufruibile in una sola soluzione

Bisogna stare attenti a come utilizzare il bonus. Il Governo ha fatto sapere che per usufruire dell’incentivo, le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione. Le spese andranno poi documentate con fattura o scontrino (ricevuta fiscale) emesso dal fornitore. Il bonus, tiene a precisare il Governo, è usufruibile per il pagamento dei servizi, offerti in Italia, dalle imprese turistiche.

Bonus vacanze
(photo Pixabay)

La data di scadenza

Le linee guida fanno inoltre sapere che c’è una data di scadenza per godere del Bonus vacanze. Il bonus può essere richiesto e utilizzato fino al 31 dicembre 2020. Può essere richiesto da uno dei componenti del nucleo familiare, dunque, non necessariamente dal soggetto che lo richiede. Il bonus è da utilizzare per l’80% sotto forma di sconto per il servizio turistico, mentre per il 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]