Egitto: a Luxor la nuova cattedrale cattolica

Quando la cattedrale cattolica distrutta nel 2016 verrà sostituita a Luxor?

Proprio in questi giorni si svolgerà la cerimonia in cui verrà posta la prima pietra della nuova cattedrale cattolica.

Egitto, nuova cattedrale cattolica a Luxor

Mai scoperta la causa del rogo che distrusse la cattedrale di San Giorgio a Luxor

Il 21 aprile del 2016 un devastante incendio scoppiato all’interno della cattedrale di San Giorgio a Luxor (Egitto), ha danneggiato seriamente la struttura interna del luogo di culto, rendendolo inagibile. Domato l’incendio, i vigili del fuoco insieme alle autorità locali hanno aperto un’indagine per scoprire la causa del rogo. Ancora oggi, a 3 anni di distanza, non vi è certezza dell’accaduto. I sospetti dei più portano all’ipotesi di un incendio doloso, ma finora non prove a sostegno non ne esistono.

Nei giorni successivi al rogo il responsabile della Conferenza episcopale egiziana ha chiesto un contributo alla fondazione ‘Aiuto alla Chiesa che Soffre‘. I risultati dell’analisi strutturale dell’edificio, infatti, hanno evidenziato la necessità di costruire una cattedrale nuova. Grazie alla generosità di molti italiani, già nell’agosto del 2017 sono arrivati fondi sufficienti a fare un primo progetto. Un anno e mezzo dopo, proprio in questi giorni, si attende la cerimonia di posa della prima pietra.

Nuova cattedrale cattolica a Luxor

Il progetto dell’edificio sacro ideato da un architetto italiano, prevede una struttura grande di 1.500 metri quadri. In questi giorni a Luxor avrà luogo la cerimonia ufficiale di inizio dei lavori (cerimonia di posa della prima pietra) in cui saranno presenti: Ibrahim Isaac Sidak (patriarca cattolico di Alessandria), il nunzio apostolico Bruno Musarò, i governatori della zona e alcuni dei vescovi di stanza in Egitto, tra cui quello di Luxor. La cerimonia si verifica in un periodo molto speciale per i rapporti tra cattolici e musulmani: a breve infatti ci sarà l’anniversario dell’incontro tra San Francesco d’Assisi e  Al-Malik Al-Kamel.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello