Drammatico sequestro di 150 bambini: è avvenuto in una scuola

Una notizia che lascia interdetti, il rapimento di massa avvenuto nel luogo che dovrebbe essere sicuro per i bambini e invece no. 

In una scuola coranica sono stati sequestrati 150 studenti. Un gruppo armato ha fatto irruzione nell’edificio per cause ancora da precisare. Sono stati liberati soltanto gli alunni più piccoli. La vicenda.

Sequestro in una scuola

Ancora una volta in Nigeria e, di nuovo in una scuola. La notizia di un rapimento di ben 150 studenti all’interno di una scuola coranica ha fatto subito il giro del mondo.

Un gruppo di uomini armati è entrato nella scuola: “La situazione ha raggiunto un livello di crisi. Sappiamo che dei banditi hanno invaso la comunità di Tengina presso la località di Rafi. Dopo aver ammazzato una persona e feritone gravemente un’altra, sono riusciti a rapire circa 150 studenti, 11 dei quali sono stati liberati” – ha dichiarato la portavoce del governatore dello Stato federale del Niger, Mary Noel-Berje.

Rilasciati soltanto alcuni bambini

La notizia però si arricchisce con la liberazione di questi 11 piccoli, di età compresa fra i 4 e i 12 anni. Ancora sconosciuti i motivi di tale sequestro, ma si pensa sia per ottenere un riscatto.

Dalle prime indagini, i sequestratori hanno prima occupato la locale stazione di polizia e poi, nelle loro scorribande in giro per i villaggi, hanno anche sparato all’impazzata per le strade. Arrivati alla scuola coranica, hanno deciso di costringere gli alunni a seguirli.

Le indagini delle autorità locali

Molti studenti sono scomparsi” – ha dichiarato il direttore della scuola. Le autorità competenti sono alla caccia dei banditi che sono, poi, fuggiti, in una zona boscosa: “Siamo quindi sulle loro tracce visto che per il momento non c’è stata alcuna richiesta di riscatto – confermano.

I bambini rilasciati, invece, sono stati subito ricongiunti ai loro familiari.

LEGGI ANCHE: Le stragi di cui non si parla più: Boko Haram e lo sterminio dei cristiani della Nigeria

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it