Le stragi di cui non si parla più: Boko Haram e lo sterminio dei cristiani della Nigeria

Le chiese cristiane sotto attacco in Nigeria.

I jihadisti di Boko Haram fanno strage di cristiani.

Getty Images

Sono oltre 3850 i cristiani uccisi dai seguaci di Boko Haram nel paese centro africano: un dato preoccupante se si pensa che riguarda solo il periodo 2017 e gli inizi del 2018.

La pulizia etnica in Nigeria di Boko Haram

Una situazione che fa pensare ad una vera e propria pulizia etnica: in pochi giorni le orde islamiche hanno ucciso più di 50 cristiani, ma gli attacchi non tendono a diminuire. Il vescovo Bagobiri di una delle diocesi africane, descrive che i morti cristiani aumentano ogni giorno di più, raggiungendo cifre inverosimili: “In pochi giorni hanno distrutto 16 chiese e bruciato 53 villaggi”.

La Nigeria non ha una religione predominante, ma una convivenza fra cristiani e musulmani, ma c’è da puntualizzare che la parte meridionale del paese (a maggioranza cristiana) controlla la stragrande percentuale di risorse petrolifere del paese; ed è proprio in questa zona che le milizie di Boko Haram si sono date da fare. Sono passate da una lotta di origini economiche e tribali, ad una di supremazia etnica e religiosa.

Il destino religioso della Nigeria

Il mondo occidentale come reagisce a questa strage che continua a perpetrarsi? Apparentemente sembra poco interessarsi, salvo casi eccezionali. La richiesta d’aiuto della chiesa nigeriana è chiara: la Nigeria sta cadendo in mani islamiste, e forse non solo per semplici fattori economici, come all’inizio si pensava. Lo chiamano il destino religioso della Nigeria quello che si sta realizzando.

Violenza diretta, violenza e pulizia etnica e religiosa sono quelle che stanno portando avanti i musulmani di Boko Haram contro i cristiani. Certo, si tratta di un’estremizzazione dell’Islam, ma ciò che colpisce è anche la violenza con la quale distruggono persino i luoghi di culto di tutti coloro che hanno un credo diverso dal loro.

L’occidente deve fare qualcosa: non può restare indifferente al grido d’aiuto di questo popolo.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: ilfoglio.it

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it