Doppio grande evento per il Beato Carlo Acutis morto a soli 15 anni

Le Diocesi di Roma e Assisi unite per festeggiare con due importanti iniziative il giovane e amatissimo Beato del nuovo Millennio, la cui fama di santità ha oltrepassato i confini del nostro Paese, per arrivare in tutto il mondo.

I giovani, ancora una volta, si riuniscono intorno al Beato Carlo Acutis in occasione della sua festa, inserita nel calendario liturgico nel 2020.

carlo acutis
Il Beato Carlo Acutis

I ragazzi di Roma dal Beato Acutis

Carlo Acutis è salito al cielo all’età di soli 15 anni. Ma ancora oggi continua ad attirare a sé giovani da ogni parte, che si riuniscono per invocarlo e pregarlo insieme. Anche i ragazzi della Diocesi di Roma, in occasione della festa liturgica del Beato, saranno insieme questo 12 ottobre, per invocare e chiedere su di loro la protezione del santo del nuovo Millennio.

Nella parrocchia di Sant’Angela Merici, a Roma, lunedì 11 ottobre, il Cardinale De Donatis ha celebrato la Santa Messa dei primi Vespri della festa del Beato e, in quella occasione, sono state intronizzate tre reliquie: un pezzetto di legno del letto, uno del lenzuolo che lo copriva quando morì e un frammento del maglione che indossava.

LEGGI ANCHE: Carlo Acutis: l’emozione della mamma nel momento dell’apertura della sua tomba

Le nuove reliquie del Beato

I giovani hanno pregato davanti alle sue reliquie, prima di spostarsi nel giardino del Punto Giovani adiacente la parrocchia per un momento di conviviale.

E ancora il pellegrinaggio ad Assisi, organizzato dall’Opera Romana Pellegrinaggi, sulle orme di san Francesco e di Carlo Acutis. I giovani, accompagnati dallo stesso Cardinal De Donatis, saranno accolti nella città di Francesco sabato 16 ottobre, dal Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino.

LEGGI ANCHE: Carlo Acutis: oggi grande festa in Cielo per una ricorrenza davvero speciale

Il pellegrinaggio ad Assisi

Un viaggio che, dopo due anni, porterà di nuovo i ragazzi nella città di Francesco a visitare la Porziuncola, fino ad arrivare al Santuario della Spogliazione: “Qui oggi riposa il Beato Carlo Acutis un giovane dei nostri giorni che ci indica l’Eucarestia come l’autostrada verso il Cielo” – spiega don Alfredo Tedesco, direttore del Servizio diocesano per la pastorale giovanile della Diocesi di Roma.

Un pellegrinaggio di fede, di conoscenza e soprattutto di preghiera verso un giovane che guiderà altri giovani sulla via del Signore.

LEGGI ANCHE: Oggi 12 ottobre preghiamo il Beato Carlo Acutis, il giovane amato da tutti i giovani

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it