Don Renzo Lavatori: Medjugorje. Il Cantico dell’Amore

Un testo, potremmo dire unico, per il noto teologo Don Renzo Lavatori; il primo dedicato alla Vergine Maria. Cosa lo ha ispirato a Medjugorje?

Don Renzo Medjugorje. Il Cantico dell'Amore 2

“È un sogno che si realizza – ci ha confidato don Renzo – avevo sempre pensato di scrivere sulla qualcosa sulla Madonna e questo tempo di lockdown me ne ha finalmente dato la possibilità”.

Questa una delle prime battute di Don Renzo nel corso del nostro incontro presso la sua abitazione privata alla periferia di Roma.

Un omaggio povero del figlio alla mamma sua

“Un omaggio povero del figlio alla mamma sua per il mese di maggio 2020. Nel tempo della pandemia del Coronavirus si leva dall’animo il grido di aiuto e di liberazione, grazie della tua materna benevolenza”.

L.d.M. – Don Renzo questa è la dedica che accompagna la copia personale del suo ultimo lavoro. Come è nato questo testo e questo titolo?

D.R.L. – Partiamo proprio dal titolo è un titolo particolare. Io andavo a Medjugorje e alcuni fenomeni mi davano da pensare saranno veri non saranno veri? Perciò volevo puntare l’occhio sui messaggi. Data la mia posizione di teologo volevo vedere se questi erano buoni, se erano corretti.

L.d.M. – E da questa sua ricerca cosa ha rilevato?

D.R.L. – Mi sono accorto che non c’è un solo messaggio in cui la Madonna non dica la parola amore anche per due o tre volte. Davanti a questa ridondanza di Amore questa mia raccolta, che va dal 2015 al 2019, non poteva che essere condensata meglio se non come un Cantico dell’Amore.

L.d.M. – Perché Maria nei messaggi a Medjugorje parla così tanto dell’amore?

D.R.L. – Qui c’è un aspetto teologico. La Bibbia dice: Dio è amore ed è da Dio che viene l’amore. Un fatto profondamente teologico, il centro della nostra fede: Dio è amore. L’esperienza personale di Maria che fin dal suo concepimento, nel grembo di Sant’Anna, è stata irrorata da questo amore che l’ha esclusa dalla macchia del peccato.

L.d.M. – Dunque lei era già piena di questo amore divino che nasce dal cielo?

D.R.L. – Certamente, tre volte piena d’Amore Divino. Come Immacolata Concezione Maria ha avuto una pienezza d’amore quando è diventata Madre, ricoperta di amore dallo Spirito Santo. Lo Spirito Santo che è frutto dell’amore divino tra il Padre e il Figlio. Quindi, sotto la croce, è diventata la Madre anche nostra e Gesù, in quel momento, prima di morire, le ha detto: “ecco il tuo figlio”. Dicendo quelle parole le alitò lo Spirito ed è poi morto. Da qui la seconda missione, quella di Maria Madre dolorosa. Ed infine, nella Pentecoste, anche lei è presente in mezzo agli apostoli quando lo Spirito Santo si manifesta sotto forma di lingue di fuoco.

vergine maria nomi

Dal Magnificat a Medjugorje Maria è Amore

L.d.M. – Il Cantico dell’Amore viene da questo?

D.R.L. – Il cantico d’amore perché lei, nel magnificat canta l’amore e in questo senso lei trasmette nei messaggi questa realtà che ha vissuto. Questa sua esperienza profonda di contatto con Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. Ecco perché Maria è piena d’amore e ci chiede di essere testimoni e apostoli del suo amore.

L.d.M. – Che tipo di amore è quello di cui ci si chiede di essere apostoli?

D.R.L. – Di quell’amore divino che non si ferma a lei ma che lei rivolge verso il Figlio. Ecco cosa desidera Maria, che noi amiamo il figlio sopra ogni cosa. Questa é la sua bellezza: lei è lo strumento attraverso il quale noi riscopriamo l’amore. Oggi quante sofferenze quante ferite abbiamo nel cuore quante carenze d’amore.

L.d.M. – A che tipo di libro ci troviamo dinanzi con questo suo lavoro?

D.R.L. – È un libro di meditazione, di contemplazione. Basta anche una pagina alla volta per aiutarci. Come un liquore va sorseggiato, assaporato in tutte le sue sfumature. Un vero accompagnamento del cammino del Pellegrino cristiano verso il paradiso.

Don renzo Lavatori

Maria insegna a tutti, anche a noi pastori

L.d.M. – Che insegnamenti vengono da questa lettura e per chi sono?

D.R.L. – Maria insegna a tutti, anche a noi pastori. A noi sacerdoti dice che dobbiamo essere semplici nelle nostre omelie andare al nocciolo delle questioni senza troppi giri. Lei è colei che ha seguito il cuore, ha amato il Figlio che è Dio oltre che uomo. Il suo battito del suo cuore coincideva con il battito del cuore umano del Figlio e questo battito d’amore ce lo trasmette a noi affinché noi possiamo incontrare Gesù come ha fatto lei. Amare Gesù e farlo amare come lei. Una cosa stupenda, un vero cantico ovvero una sinfonia.

L.d.M. – Chi sono gli interpreti di questa sinfonia?

D.R.L. – Il cuore immacolato di Maria, il cuore umano nostro piccolo, debole, fragile, peccatore che però sono in sintonia. Tutti cantano l’amore salvifico. Questo ci fa capire che quando non siamo troppo superficiali le cose sono ricche come questi messaggi.

Le parole Don Renzo manifestano un amore straordinario nei confronti della Madonna. Ascoltarlo standogli di fronte è una grazia straordinaria perchè si possono vedere i suoi occhi che brillano di gioia ogni qualvolta parla della Mamma Celeste. In Medjugorje. Il cantico dell’Amore Don Renzo Lavatori ci rende partecipi di questo suo immenso amore con la sua interpretazione spirituale ad ognuno dei messaggi mariani degli ultimi 5 anni.

Don Renzo Lavatori Medjugorje Il Cantico dell'Amore

Un testo, come dice lui stesso, che si pone come una guida e che, come un liquore, va sorseggiato non tutto d’un fiato ma una pagina per volta per meglio riuscire a coglierne tutte le sue molteplici sfumature. Un mano tesa in soccorso del pellegrino in cammino verso il paradiso. Una mano di cui abbiamo tutti bisogno, soprattutto in questi tempi.

Cristiano Sabatini

©Riproduzione riservata

>>> Medjugorje. Il cantico dell’Amore di Don Renzo Lavatori è in vendita su Amazon.it 

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]