Quando sei in difficoltà rivolgi la tua preghiera alla Madonna della fiducia

PREGHIERA ALLA MADONNA DELLA FIDUCIA

Conosciamo tutti la storiella di quell’uomo che, aggrappato all’orlo di un precipizio, invoca l’aiuto di Dio per salvarsi?
Dio gli risponde: “Sono qui, ti aiuterò, non temere.”.
E l’uomo domanda: “Cosa devo fare, o mio Signore, per salvare la mia vita?”.
E Dio dice: “Lasciati andare (lascia la presa)!”.
Lasciare la presa: la cosa più difficile per un essere umano è abbandonare il proprio destino nelle mani di qualcun altro. Veniamo educati infatti a diventare autonomi e indipendenti, a non fidarci troppo del prossimo che puntualmente delude nei momenti più critici, così ci risulta davvero impensabile concepire che il Dio sopra di noi voglia che ci affidiamo a lui per tutto.
Inconcepibile finché ragioniamo umanamente, possibile, e facilmente realizzabile, con la forza della fede.
Dio è Padre amorevole e misericordioso, le cui braccia restano aperte e in attesa di accogliere ognuno di noi, di afferrare al volo chi si lancia nel vuoto, sicuro di non toccare terra o di sfracellarsi al suolo. Dio ha offerto a tutti noi la possibilità di fare quel salto nel buio che da esseri umani, caparbi e sicuri di bastare a se stessi, ci rende umili, piccoli e indifesi, come eravamo alla nascita, quando, inconsapevoli e incuranti delle cose di questo mondo, si abbandonavamo sereni tra le braccia di mamma e papà e non sentivamo il bisogno o la paura di null’altro.
Con la preghiera che segue possiamo fare un primo passo per ritornare alle origini e alla fede incondizionata e mai timorosa, come ci insegna -ancora una volta- la Mamma:
O Maria, hai sempre posto la tua fiducia, tutta la tua fiducia, nel Signore;
a Lui ti sei votata con dedizione totale, con tutto il tuo cuore.
Il Signore per te era tutto. Il Signore era la vita della tua vita.
O Maria, che sei sempre stata fiduciosa e animata da viva speranza, liberaci dal pessimismo, dallo scoraggiamento, dal timore.
Donaci ottimismo, coraggio, gioia. O Maria, nostra fiducia, fa’ che non ci affanniamo per le cose di questo mondo, ma cerchiamo prima il regno di Dio.
Sia sempre viva in noi la fede nel Padre celeste che tutto vede, che tutto sa, che tutto dispone per il nostro bene.
Madre, sempre fiduciosa, donaci la grazia di capire che è meglio confidare nel Signore, che nelle persone di questo mondo.
Sia sempre forte in noi una fiducia grande nel Signore, anche nei momenti difficili, anche nei momenti dolorosi, anche nei momenti di spirituale aridità.
Tu, o Maria, prega per noi. Lode e onore a te, fiducia nostra, per tutti i secoli. Amen.
E ancora:
Col cuore compreso dalla più viva confidenza in te che sei la Madre della Fiducia, mi prostro dinanzi alla tua prodigiosa immagine. Tu conosci, o Madre, il dolore che mi affligge, vedi le mie lacrime, ascolti i miei sospiri, sai la grazia che tanto ardentemente bramo: chiedila, o Madre, a quel dolce Gesù che sorride tra le tue braccia, e il mio cuore sarà consolato. Ave, o Maria.
Madre mia, fiducia mia.