Ddl Zan: professore trasferito per aver espresso la sua opinione

Una presa di posizione, contro un Ddl molto controverso, da parte di un insegnante che ha avuto un seguito inaspettato sui social.

Piergiorgio è un insegnante di religione in una scuola superiore in provincia di Cuneo. Ha preso posizione contro il Ddl Zan su un gruppo Facebook. Ma questo, purtroppo, gli è costato il trasferimento. Vediamo cosa è successo.

Il prof trasferito per un post

Un post su Facebook che gli è costato un trasferimento in un altro istituto scolastico. Lui è Piergiorgio Dellagiulia, 46 anni, professore di religione cattolica presso l’Istituto Statale “Velso Mucci” di Bra (Cuneo). E fin qui nulla di eccezionale.

Molti potrebbero pensare che abbia fatto qualcosa contro i suoi alunni, ma nulla di tutto questo. Si è, semplicemente, limitato a condividere degli articoli critici sul Ddl Zan su di un gruppo Facebook, molto letto anche nel territorio dove insegna.

Aveva espresso la sua opinione sul Ddl Zan

Ciò è permesso anche agli insegnanti di religione ed è, anche, in linea con gli insegnamenti della Chiesa. Ma il suo essersi schierato ed esposto a parlare del Ddl Zan, ha portato il professore ad esser invaso da critiche. Nessuno avrebbe mai pensato che, a prendere le distanze dal prof e da ciò che aveva condiviso, a parte comuni cittadini, è stato anche il Dirigente Scolastico della scuola dove Dellagiulia insegna.

Le distanze della scuola

Come racconta il quotidiano “La nuova Bussola quotidiana”, il preside ha infatti fatto pubblicare un post dove, ricordando l’articolo 3 della Costituzione, ha scritto che “il nostro istituto prende apertamente le distanze da opinioni espresse da un nostro Dipendente, a titolo strettamente personale”.

LEGGI ANCHE: Ddl Zan: il Concordato è davvero contro la laicità o invece la tutela?

La convocazione dalla Diocesi e il trasferimento

Una storia che non si è fermata alla scuola del professore. Quest’ultimo, infatti, è stato anche convocato dalla Diocesi di Torino all’ufficio scuola. Alla fine dell’incontro, al professore è stato annunciato che, presto, ci sarà il cambio di istituto, e sarà assegnato ad un’altra scuola.

Una vicenda che farà molto discutere in un Paese dove, proprio il dibattito su questo Ddl, è ancora aperto ed acceso.

Fonte: lanuovabq

LEGGI ANCHE: Ddl Zan: ecco quali sono gli ultimi sviluppi al Senato

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]