Darwin, piccolo servo di Dio, presto santo

Dalle Filippine arriva l’odore di santità

Morto a soli 17 anni, ma già in cammino per diventare santo.

photo web source FOXNEWS.COM
photo web source FOXNEWS.COM

La storia di Darwin Ramos che commuove il mondo.

Il servo di Dio

Darwin è morto nel 2012 all’età di 17 anni e, in quello stesso anno, è stato riconosciuto Servo di Dio. L’inchiesta sulla prima fase delle sue virtù, può a breve, portarlo verso l’onore degli altari e dei santi di Dio. Viveva nelle Filippine, era un ragazzo povero, ma la sua vita e la sua testimonianza di forza e fede, non sono state arrestate dalla sua malattia: “Nelle parrocchie, l’annuncio del riconoscimento ufficiale come servo di Dio è stato accolto con entusiasmo. Questo giovane è diventato il simbolo del nostro paese” – ha detto padre Thomas de Gabory, postulatore della sua causa di beatificazione.

Padre Thomas, però, tiene a precisare una cosa: “Sono state raccontate tante sciocchezze sul piccolo Darwin, fake news su chi diceva che non era necessario un processo di canonizzazione poiché lui già era santo. Darwin non è una star, ma solo un esempio che Dio ha voluto mandare a tutti noi”.

Chi è il piccolo Darwin Ramos

Darwin è nato nel 1994 a Manila, da una famiglia povera. Fin da bambino, non riusciva a mantenersi in piedi in equilibrio e, da esami clinici fatti fu rilevato che era affetto da miopatia di Duchenne, una malattia che atrofizza i muscoli. Una notizia devastante per sua madre, ma non per il padre che ne approfittò della condizione di disabilità del figlio per metterlo a mendicare davanti la stazione della metro di Manila. Ma fu raccolto da un educatore di un’opera che aiuta i bambini di strada. Da lì è iniziata la sua nuova vita.

Ha sempre cercato il bene in ognuno, tanto che si metteva a risolvere anche le dispute che nascevano fra i bambini del centro. si sentiva ispirato da una frase: Un cristiano è chi si prende cura di Gesù. Pregava, e questo era in cima alle sue priorità. Era un bambino gioioso, ma sul suo viso si leggeva sempre la pace, anche quando era in ospedale. Fino al giorno della sua morte” – ha dichiarato padre Thomas.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: aleteia.org

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it