Covid: marito e moglie, l’ultimo abbraccio prima di morire

L’amore non si arrende nemmeno davanti alla malattia. Questa è l’incredibile storia di due coniugi, uniti per sempre.

margaret e derek
I coniugi Margaret e Derek – photo web source

Margaret e Derek avevano entrambi 91 anni. Sono morti in ospedale dopo aver contratto il Covid. La malattia e il contagio li avevano divisi ma, grazie all’aiuto dei medici dell’ospedale dove erano ricoverati, hanno avuto la possibilità di incontrarsi.

L’ultimo saluto prima di morire

Sono stati ricoverati in due momenti diversi per differenti problemi di salute. Ognuno nel suo letto, ognuno nella sua stanza. Poi è arrivato anche il Covid che li ha contagiati. Margaret e Derek, dopo 70 anni di matrimonio, hanno visto un nemico invisibile e minuscolo, separarli.

Ma l’amore dei medici che li hanno assistiti è stato ancora più grande. Li hanno portati nella stessa stanza, hanno avvicinato i loro letti, in modo tale che i due nonnini potessero toccarsi e salutarsi. Avevano chiesto ai sanitari di potersi vedere, e loro li hanno accontentati facendoli felici. Ma nessuno sapeva che quello sarebbe stato il loro ultimo incontro.

Margaret e Derek sono morti a tre giorni di distanza

Dopo qualche giorno dal loro incontro, Margaret e Derek sono stati contagiati dal Covid e trasferiti in reparti protetti. Derek è morto il 31 gennaio e la sua Margaret 3 giorni dopo.

A voler far conoscere la storia dei suoi genitori, anche per ringraziare il personale medico dell’affetto avuto verso i suoi genitori, è stata la figlia Barbara: “Da quel momento lei che era più grave sembrava migliorare, sembrava avesse avuto una spinta. È stato un momento piuttosto triste, ma è stato davvero bello che fossero lì insieme” – ha dichiarato in un’intervista al Daily Mail.

LEGGI ANCHE: Suora di quasi 117 anni sconfigge il Coronavirus, ecco il suo segreto

I due nonnini si erano sposati nel lontano 1950 e da poco avevano, anche, festeggiato, 70 anni di matrimonio. Avevano sempre vissuto insieme e, sempre insieme, sono volati in cielo.

Fonte: fanpage.it

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it