Covid: la richiesta per il padre solo in ospedale, viene esaudita

Commuove la vicenda di una figlia che si premura di fare arrivare una carezza al papà, ricoverato nel giorno del suo compleanno. La vicinanza ad un proprio congiunto, in tempo di Covid, specie se in ospedale, dovrebbe essere indispensabile. 

carezza
Morena e il suo papà – photo web source: fanpage.it

Morena ha suo padre ricoverato in un Covid center, e per il giorno del suo compleanno scrive: “Mandate una carezza a mio padre, perché non si senta solo”. L’appello accorato tramite i social.

Una carezza per un genitore in ospedale

Voler esser vicini ai propri genitori, in particolare in questo difficile periodo di pandemia, ancora di più se questi sono ricoverati in ospedale. Questo è ciò che vorrebbe fare Morena, una donna che risiede a Monza ma che ha suo padre ricoverato in un Covid Center.

Non potendo festeggiare, come ogni anno, il compleanno del suo papà da vicino, Morena ha fatto un appello su Facebook: “Non posso esser vicino a lui in questo giorno così particolare. Fategli una carezza da parte mia. Ho bisogno dell’aiuto di tutti, potete condividere il mio appello?”.

Morena: “E’ il compleanno di mio padre. Tu medico, fagli una carezza”

Ho meno di 24 ore per trovarti, non so se sei un medico o un infermiere, ma è il compleanno del mio papà Salvatore […] Vorrei chiederti di fargli una carezza da parte mia e da tutta la sua famiglia. Papà per la sua età e i problemi di salute alterna momenti di lucidità a momenti grigi ma ci tiene tanto al suo compleanno!” – scrive Morena, rivolgendosi a tutto il personale ospedaliero dove è ricoverato suo padre.

carezza 1
Il messaggio social di Morena – photo web source

La videochiamata di auguri di tutto il personale medico

Un appello che non è rimasto inascoltato. Tantissimi i messaggi di vicinanza arrivati a Morena, ma soprattutto le immagini degli infermieri che hanno esaudito il desiderio e la richiesta della donna.

carezza 2
photo web source

Ma ciò che ha sciolto il cuore di Morena è stata la videochiamata che, dalla camera di ospedale di suo padre è arrivata proprio per fargli gli auguri: “Il mio desiderio di portare una carezza a papà è stato enormemente esaudito! Ora aspettiamo che torni a casa, che tutto questo finisca alla svelta, per lui e per tutti, allora sì che sarà davvero una festa!”.

La gioia di sentirlo vicino anche da lontano, almeno per il giorno del suo compleanno. Far sentire a suo padre l’amore di una figlia, un amore che mai si interromperà.

Leggi anche: Aurora ha il covid i genitori l’abbandonano all’ospedale

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]