Così la Madonna insegnò a Padre Amorth come combattere satana

In una delle interviste concesse ad Elisabetta Fezzi e successivamente raccolte nel libro intitolato ‘Padre Amorth. La mia battaglia con Dio contro satana’ il famoso esorcista ha raccontato alla scrittrice di aver ricevuto dei bellissimi insegnamenti nella sua lunga carriera, i più importanti dei quali sono della Madonna.

Padre Amorth spiega che un giorno gli venne svelata una grande verità su satana: “Un esorcista amico mio, morto ormai da tempo, molto più vecchio di me e con il quale eravamo amici da prima che io fossi esorcista, aveva chiesto al diavolo: ‘Dimmi quali sono le qualità di Maria Santissima che ti fanno più rabbia, più dolore!’. La risposta è stata: ‘È la più pura di tutte le creature e io solo il più sozzo; è la più umile di tutte e io sono il più ribelle; è la più ubbidiente e io non obbedisco mai!’”.

Curioso di sapere quale fosse la quarta qualità della Madre Celeste che il diavolo odiava, durante un esorcismo volle chiederlo al demone che possedeva una ragazza: “Dissi al demone: ‘Un tuo collega ha dato questa risposta riguardo alla Madonna a un mio collega. Ora dimmi: qual è la quarta qualità della Madonna che ti fa rabbia?’. Non posso aver influito perché in testa non avevo proprio niente! Ha risposto: ‘Ella mi vince sempre perché non è mai stata sfiorata dalla più piccola ombra di peccato’”.

L’esorcista, però, disse che una delle lezioni più importanti l’apprese dal suo mentore Padre Candido durante un esorcismo a cui stava assistendo: “Ricordo una lezione che una volta il demonio ha dato a padre Candido. Stava liberando una persona e gli diceva: ‘Dài, vai, il Signore ti ha preparato una casetta ben riscaldata, in cui non soffrirai il freddo, in cui starai caldo caldo…’. E il diavolo imperiosamente: ‘Tu non sai niente!’. Quando interrompe dicendo: ‘Tu non sai niente, tu non capisci niente’, vuol dire che il Signore gli ha comandato di dare una lezione all’esorcista: ‘Non è Lui che l’ha creato l’inferno!’. Significa che Dio ha creato solo le cose buone. ‘Siamo stati noi, Lui non ci aveva neppure pensato’, ha proseguito il diavolo: ‘Non era nei programmi di Dio l’esistenza dell’inferno!’”.