Coronavirus, l’Elemosiniere del Papa porta cibo ai profughi

    Il Papa ha inviato il cardinale elemosiniere Konrad Krajewski nel “Palazzo Selam” a portare cibo, beni di prima necessità e materiale sanitario.

    Coronavirus card. krajewski
    photo web source

    Si tratta di un edificio di sette piani in zona Romanina, nella periferia romana, dove vivono oltre mille profughi. Una situazione esplosiva, che a causa della crisi sanitaria dovuta al coronavirus porta con sé molti rischi e pericoli.

    L’arrivo che nessuno si aspettava

    Nello stabile molti profughi, senza accesso a internet o alla televisione, non sapevano nemmeno cosa stesse attualmente succedendo. Però tanti lavoratori in nero in queste settimane hanno perso il lavoro e quindi stanno cominciando a vivere in una condizione di allarme e di indigenza.

    Fortunatamente però c’è qualcuno che pensa a loro, come Papa Francesco e il suo Elemosiniere, Don Corrado, il cardinale polacco Krajewski. Così si è presentato allo stabile alla guida del suo furgoncino e ha distribuito i viveri di prima necessità. Pasta, pomodori e altri alimenti provenienti peraltro dalle Ville Pontificie. E poi mascherine, disinfettanti, termometri.

    Il gesto di carità che si aggiunge a molti altri

    Il gesto si aggiunge a quelli effettuati nei giorni scorsi a favore dei poveri della città, e che testimonia l’azione silenziosa della Chiesa. Che non solo aiuta con contributi economici, nel nostro paese e in tanti altri del mondo. Ma che scende in strada per andare alla ricerca dei bisognosi nascosti agli occhi di tutti, per colpa di quella cultura dello scarto che il Papa ha denunciato più volte.

    Papa Francesco Santa Marta 28 Marzo 2020
    frame YouTube

    “Questo vi chiedo: di essere pastori con “l’odore delle pecore”, pastori in mezzo al proprio gregge, e pescatori di uomini”, aveva chiesto Papa Francesco nella sua prima messa crismale dopo l’elezione a Pontefice, rivolgendosi al clero di Roma.

    Giovanni Bernardi

    Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

    La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]