Coronavirus: Carlo Cracco in cucina per l’ospedale di Milano

    In tempo di Coronavirus, si scoprono molte persone generose che, avendo chiuso le loro attività, cercano di dare una mano come possono.

    Cracco Cucina Ospedale Fiera di Milano Coronavirus
    photo web source

    Quella dei ristoratori è una delle categorie più colpite dall’emergenza Coronavirus, nel senso che è stata costretta a chiudere ogni attività, per non si sa quanto tempo. E’ successo lo stesso al noto chef Carlo Cracco. Lui, dopo aver chiuso i suoi ristoranti, ha voluto rendersi utile, “correndo a cucinare” per coloro che allestivano l’ospedale da campo, nella struttura della fiera di Milano.

    Coronavirus: Cracco cucina per i medici milanesi

    Il 10 Marzo scorso, aveva lasciato un suo messaggio, sui Social: “La priorità nostra, e di tutti in questo momento, è quella di salvaguardare la nostra salute e quella degli altri. Da oggi, il Ristorante Cracco resterà chiuso al pubblico. Riapriremo non appena le nuove disposizioni lo consentiranno e l’emergenza sarà rientrata. Rimarremo operativi con il nostro shop online @craccoexpress. Lavorerò in questi giorni per mettere a punto il nuovo menu e le nuove proposte per la riapertura. Sono sicuro che se siamo tutti uniti e coesi in questo momento, torneremo più grandi e più forti di prima”.

    E’ il nostro piccolo contributo a quest’emergenza”

    Proprio in queste ore, l’ospedale di Milano ha cominciato ad ospitare i primi malati, dopo essere stato affidato, dall’Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delfini, alla protezione dei Santi Charbel e Riccardo Pampuri.

    Per tutti gli operatori di quella struttura, per la mensa, Carlo Cracco continuerà a cucinare, anche adesso: Un piccolo contributo per aiutare gli addetti che lavorano giorno e notte. Nella struttura non c’è la mensa e noi tutti siamo a casa con il ristorante chiuso, così abbiamo dato la nostra disponibilità”.

    Antonella Sanicanti

    Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

    La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it