Il Papa conferma il miracolo di Carmen, dei coniugi Martin

Miracolo di Carmen

Il miracolo di Carmen, una bambina di Valencia (Spagna), è stato riconosciuto da Papa Francesco, come realizzato per mezzo dell’intercessione dei coniugi Louis Martin (1823-1894) e Zélie Guérin (1831-1877).
Se non avete mai sentito parlare di loro, sappiate che sono i genitori di Santa Teresina di Lisieux e che sono stati proclamati Santi recentemente, perché fautori di diversi miracoli che la Chiesta ha esaminato, con molta meticolosità

Il miracolo di Carmen, in particolare, riguarda una guarigione, scientificamente inspiegabile, come attestano anche le certificazioni mediche: “Era nata prematura, dopo una gravidanza molto difficile, soffriva di molteplici patologie, tra le quali una doppia setticemia e un’emorragia cerebrale intraventricolare sinistra di IV grado”.
Sono state, poi, le Carmelitane Scalze di Serra, proprio presso Valencia, a proporre ai genitori della piccola Carmen di pregare una Novena per i coniugi Martin.

L’agenzia dell’Arcivescovado di Valencia -attentissima alla vicenda della piccola e ai suoi sviluppi- ha riferito che, dal quel momento in poi, la bambina ha cominciato a stare meglio, fino alla perfetta guarigione, fino “ripresa straordinaria, senza alcuna spiegazione medica”.
Il caso, presentato e riconosciuto da Papa Francesco, riportava, dunque, ben 18 testimonianze, tra le quali quelle dei genitori e dei nonni di Carmen, della sua maestra, di medici, sacerdoti e Suore che l’hanno incontrata, prima e dopo l’evento prodigioso.

Inoltre, nel documento si leggeva: “ I Martin sono una coppia speciale, un esempio per le nostre famiglie di oggi; sono maestri nel campo della fede, dell’educazione alla santità domestica, ecclesiale e sociale”.
Pertanto, il miracolo di Carmen ha determinato, certamente, la buona riuscita del processo di Canonizzazione per Louis Martin e Zélie Guérin, tanto noti anche per aver dato al mondo la Santa che tutti noi acclamiamo col nome di Santa Teresina di Lisieux.

Antonella Sanicanti