Come possiamo proteggere i nostri famigliari e amici?

Quanto vorremmo proteggere i nostri cari ma ci rendiamo conto che alle nostre sole forze manca qualcosa, è bene comprendere che quel qualcosa è proprio la preghiera.

Mani giunte in preghiera
photo web source

Mettere i propri cari sotto la protezione di Dio è un atto importante che ha valore ai suoi occhi e intercede presso di Lui in maniera misteriosa. Guardiamo a Gesù Crocifisso che è morto per noi e chiediamo a Dio di avere pietà di noi. Di perdonarci, di proteggerci, di guarirci, di salvarci e di “donarci il nostro pane quotidiano”, cioè tutto ciò di cui abbiamo bisogno per andare avanti nella vita.

Non dimentichiamoci che pregare per le persone a cui vogliamo bene sarà per noi e per loro motivo di grande conforto che Dio donerà silenziosamente e a suo tempo ma con certezza: anche questa è la nostra fede.

Preghiere per chiedere la protezione dal male per famigliari e amici

O Dio onnipotente,
Padre nostro,
per l’intercessione di S. Giuseppe
e di Maria Santissima,

Ti prego per i miei famigliari,
gli amici e anche i nemici.
Proteggi tutti da ogni male,
guida ogni loro scelta e decisione,
affinché nella vita facciano sempre
ciò che Ti è gradito.

Dona loro salute,
aumenta la loro fede,
custodisci gli affetti famigliari
e rendili testimoni
di giustizia, lealtà e onestà.

Fa’ che nei momenti difficili
Ti sentano vicino
come Padre amorevole.
Amen.

LEGGI ANCHE Preghiera alla Madonna dell’Aiuto che liberò dall’epidemia

Preghiera a Dio per benedire i propri cari

Mio Dio, non rigettare le suppliche
che ardisco presentarti
per i miei parenti, i miei amici e per tutti quelli
che si sono raccomandati alle mie orazioni.

Non guardare alla mia indegnità, ma bensì alla Tua infinita bontà
che ci invita, ci anima, ci stimola a pregare.
Tu conosci i bisogni, i desideri di coloro per i quali ti prego.
Accorda loro le grazie che desiderano.

Santifica le loro anime, e stabiliscile con la Tua grazia
su quella strada che conduce al cielo.
Benedici le loro cose temporali, conservali in santità,
e restituiscili alla salute se al presente li affligge la malattia.

Prospera le loro sostanze, i loro affari, i loro lavori;
allontana dalla loro casa ogni disgrazia:
elimina da esse la disunione e la discordia,
orientale nell’amore, nella pace, nella carità.

Infine dai loro la fonte di ogni virtù,
il principio di ogni sapienza, il Tuo santo timore,
affinché con la guida di esso,
vivendo a Te sempre fedeli, giungano ad essere con Te
gloriosi per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it