Cinque ragazze si offrono come dame ad un ragazzo autistico senza compagna per il ballo

Cinque ragazze si offrono come dame ad un ragazzo autistico senza compagna per il balloCinque ragazze si offrono come dame ad un ragazzo autistico senza compagna per il ballo, rendendolo il ragazzo più felice della festa.

Brodie Smith, ragazzo americano di 16 anni affetto da autismo, si preparava a partecipare al ballo di fine anno del suo liceo senza una dama con la quale ballare in quello che per gli adolescenti americani è l’evento più importante dell’anno. Incapace di approcciarsi ad una ragazza per via del suo problema, Brodie era convinto di dover passare la serata da solo, ma ciò nonostante aveva deciso di partecipare in ogni caso alla festa per non sentirsi escluso dall’evento a cui tutti i coetanei stavano partecipando. Con sua grande sorpresa, appena uscito di casa si presentano 5 ragazze che gli chiedono se le vuole portare al ballo ed il ragazzo, colmo di gioia accetta e si avvia a quella che per il momento è stata la serata più bella della sua vita.

Cinque pretendenti per Brodie al ballo di fine anno, la mamma: “Il suo sorriso diceva tutto”

Una delle 5 ragazze, Lottie Byrne, si è detta veramente felice di aver passato la sera con Brodie ed il giorno dopo, come riportato dal ‘Daily Mail‘, ha dichiarato: “Eravamo così contente di vedere Brodie. Lo abbiamo chiamato, gli abbiamo detto di salire in macchina, lui era veramente emozionato, ad essere onesti”. Anche la madre del ragazzo, dopo aver visto le foto del figlio beato tra le donne si è detta commossa per il bel gesto delle amiche del figlio: “La cosa mi ha commosso, ero in lacrime. Brodie non dimenticherà mai quel momento. Mi ha detto che non conosceva bene le ragazze ma che si sono fermate e che gli hanno chiesto di accompagnarle. Potete vedere da soli, dalle fotografie, quanto fosse contento. Aveva un sorriso gigantesco”. Un gesto di altruismo e di amicizia che il giovane non dimenticherà per tutta la vita, anche perché per una sera il ragazzo più invidiato della scuola è stato proprio lui.