La chiamata al taxi nel cuore della notte ma la vita nascente non aspetta

La vita nascente stupisce anche in un momento difficile: tutto avviene in un luogo davvero insolito. Una storia che scalda il cuore.

bimbo appena nato
photo web source

È la notte di Pasquetta e arriva una chiamata al Taxi. E fin qui tutto normale. Ma ecco che l’autista si vede arrivare una donna incinta e suo marito. La corsa in ospedale, ma il piccolo ha davvero fretta di nascere. La storia.

Pasquetta indimenticabile per un tassista

Nascere in un taxi è una delle cose più belle che questo bimbo, una volta grande, racconterà ai suoi amici. La storia che ci fa commuovere arriva da Milano. Una chiamata alle 2.30 di notte, è Pasquetta e il taxi che, in pochissimo tempo, arriva a destinazione.

Una donna incinta e suo marito si apprestano a salire e la loro richiesta di esser subito portati in clinica. Dopo qualche minuto, ecco che la mamma inizia il suo travaglio. La paura, l’angoscia di non farcela e l’autista che capisce subito che non c’è tempo da perdere. La clinica è vicina e lui, guidando il suo taxi, cerca di tranquillizzare i genitori.

Il bimbo nasce in macchina

Arrivati in clinica, ecco che i medici accorrono all’auto arrivata di corsa. Capiscono che c’è un’emergenza in atto. Una dottoressa sale a bordo della macchina e aiuta la mamma. Lei è distesa sui sedili posteriori, mentre il tassista procede con lentezza perché comprende che sta avvenendo qualcosa: un bimbo sta nascendo proprio lì, nel suo taxi.

LEGGI ANCHE: Napoli: la guarigione del bimbo di 6 anni è un vero miracolo

La gioia della vita il giorno di Pasqua

Ed eccolo arrivato, alle 2.40, solo 10 minuti dopo la chiamata. Subito accompagnati all’interno del pronto soccorso, sia il bimbo che la sua mamma stanno bene. Un regalo di Pasqua sì, per i suoi genitori, ma una gioia ancor più incontenibile per il tassista che, finito la mattina dopo, è voluto tornare in clinica per sapere la mamma ed il suo bambino come stavano.

LEGGI ANCHE: Covid: bimbo di 7 mesi separato dalla mamma, interviene l’infermiera

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]