Charlie salvo grazie al governo Americano?

 

Una svolta nella spinosa ed annosa vicenda che riguarda il Piccolo Charlie Gard è arrivata grazie all’intervento del parlamento Americano che ha concesso in via straordinaria la cittadinanza al piccolo e ai suoi genitori:

“Abbiamo approvato un emendamento che conferisce la residenza permanente a Charlie Gard e la sua famiglia così che Charlie può ricevere il trattamento medico di cui ha bisogno” dice Jeff Fortenberry, deputato repubblicano.

Gli Usa hanno concesso la residenza permanente al piccolo e alla sua famiglia. Il Congresso ha approvato un emendamento che gli concede lo status di “residente permanente” in modo da potersi curare in Usa: un passaporto a lui e alla famiglia che vorrebbe spalancargli le cure del luminare americano che propone per lui una terapia sperimentale per la rarissima malattia genetica di cui soffre, la sindrome da deplezione del dna mitocondriale.