Cappella di Santa Luzia, la chiesa sospesa al centro di San Paolo

Cappella di Santa Luzia, la chiesa sospesa al centro di San PaoloLa splendida cappella di Santa Luzia brilla nel centro di San Paolo (Brasile), sospesa nel vuoto a causa di un enorme cantiere aperto attraverso il quale verrà costruita una nuova struttura alberghiera. La cappella è stata costruita nel 1922 dall’architetto italiano Giovanni Battista Bianchi, trasferitosi nella città brasiliana nel 1911 e residente nella grossa comunità italiana presente a San Paolo. Da allora il tessuto urbano che componeva la metropoli latinoamericana è cambiato radicalmente e quasi nulla del vecchio quartiere lussuoso conosciuto con il nome di Avenida Paulista è rimasto com’era allora. A fare eccezione è proprio la cappella di Santa Luzia che oggi come allora rimane un punto di riferimento per gli italo brasiliani, ma anche per gli altri cittadini paulisti.

La costruzione del nuovo albergo di Lusso attorno alla cappella di Santa Luzia

La costruzione del complesso ‘Hotel Matarazzo‘ che presenterà oltre ad un albergo di lusso, un centro commerciale ed una torre da 22 piani è stata affidata all’architetto francese Jean Nouvel, autore dell’ammiratissimo museo parigino ‘Quai Branly‘, nonché vincitore del prestigioso premio Pritzker nel 2008. L’architetto francese non solo ha deciso di preservare intatta la cappella come simbolo non solo della città di San Paolo ma del nuovo progetto, ma ha previsto anche un’opera di restauro totale che comprenderà sia la facciata che l’interno.

In attesa che il progetto venga completato e che la cappella di Santa Luzia venga riportata all’originario splendore grazie all’opera di restaurazione prevista che comporterà anche la messa a nuovo delle panche, degli inginocchiatoi e delle immagini sacre, nonché la pittura delle pareti, la struttura rimane sospesa con le sue 1200 tonnellate su dei pilastri che si ergono all’interno di una voragine all’interno della quale prenderà forma il nuovo complesso alberghiero.