Breve riflessione sulla prima lettura del giorno 30-08-17

Pillola del giorno mercoledì 30-08-17

1Tes 2,9-13
Voi ricordate, fratelli, la nostra fatica e il nostro travaglio: lavorando notte e giorno per non essere di peso ad alcuno vi abbiamo annunziato il vangelo di Dio. Voi siete testimoni, e Dio stesso è testimone, come è stato santo, giusto, irreprensibile il nostro comportamento verso di voi credenti; e sapete anche che, come fa un padre verso i propri figli, abbiamo esortato ciascuno di voi, incoraggiandovi e scongiurandovi a comportarvi in maniera degna di quel Dio che vi chiama al suo regno e alla sua gloria. Proprio per questo anche noi ringraziamo Dio continuamente, perché, avendo ricevuto da noi la parola divina della predicazione, l’avete accolta non quale parola di uomini, ma, come è veramente, quale parola di Dio, che opera in voi che credete.

Oggi mettiamo il testo completo della prima lettura perché è da tutto il testo che emerge lo stile di vita che deve avere un evangelizzatore. Uno stile modellato dalla Parola, che opera e fa degli apostoli degli uomini svuotati di loro stessi, tesi solo a dare l’annuncio del Vangelo di Dio, senza pesare sugli altri.

Ho consapevolezza di essere anch’io, perché cristiano, un evangelizzatore? Accolgo anch’io la Parola e la lascio fruttificare in me? Offro i frutti di questa Parola a chi non la conosce?