Quando i bambini diventano giocattoli nelle mani degli adulti

I bambini di tutti il mondo vanno protetti e accompagnati, nel lungo e difficile percorso per diventare adulti. Nient’altro che questo, dovrebbe essere il pensiero nei confronti dei minori, mentre si cerca il modo più opportuno per offrir loro istruzione, gioco, sana vita familiare e sociale.

Invece, accanto alle spose bambine dell’oriente e dell’Africa, alla prostituzione minorile del Sud America, alla pedofilia di ogni parte del mondo, siamo costretti a denunciare anche quei comportamenti, prettamente occidentali (autorizzati e proposti, addirittura, dai genitori), che trasformano i minori in piccoli adulti.

Forse, ai piccoli potrebbe sembrare solo un gioco, ma noi, che siamo adulti già da un po’, sappiamo bene quanto questo sia pericoloso.

“Mi sento che gli altri mi guardano e un po’ mi invidiano. E questo mi piace.”. “Da grande voglio essere magra e fare la fidanzata.”. La prima a parlare è Elisa di 6 anni, la seconda Martina di 7 anni, due baby modelle che attendevano di fare l’ennesimo servizio fotografico!

Possibile che i genitori non vedano una dannosa e rischiosissima condotta in tutto questo?

In America (e adesso anche in Italia) esistono dei veri e proprio concorsi di bellezza per le bambine, che mostrano le piccole struccate e vestine come bambole di porcellane, che ammiccano ed assumono atteggianti tutt’altro che puerili.

Tutto questo accade col consenso e l’incoraggiamento dei genitori. Ecco cosa dice uno di loro, una mamma: “Per un giorno di posa Emma prende anche 150 euro netti, non è poco, e poi si diverte.”, ma un nonno, parlando del passato della sua piccola nipotina, ribadisce: “Ogni settimana la portava dall’estetista con lei. Questa bambina a sette anni aveva già le mani e i piedi pitturati, i capelli più chiari e non le dico cosa ci voleva la mattina per portarla a scuola. Ci metteva un’ora, davanti all’armadio, per decidere cosa infilarsi.”.

Vorremmo sottolineare che, le scelte azzardate di questi genitori, non costituiscono affatto un metodo educativo, che insegni al bambino come funziona il mondo dei grandi, non fatto in questo modo; non quando i bambini sono invitati a scimmiottare gli adulti.

Questo è un business vero e proprio, organizzato da genitori, agenzie di casting, case di moda e agenzie pubblicitarie; questo è lavoro minorile.

Chi ne saranno i fruitori? Coloro che strumentalizzano il corpo dei bambini!