Assisi protagonista di un importante evento per tutti i cristiani

Un momento di preghiera per tutti i cristiani e per la loro unità. Si svolgerà ad Assisi la prossima settimana.

La basilica di san Francesco ad Assisi
photo web source

Dal 18 al 25 gennaio è in programma, al Santuario Francescano, la settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani. Tanti gli appuntamenti sempre nel pieno rispetto delle regole anti contagio.

Assisi: la preghiera per l’Unità dei Cristiani

Una settimana, quella che si aprirà lunedì, ricca di appuntamenti per la città francescana di Assisi. A partire dal 18 gennaio e fino al 25 gennaio si aprirà la “Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani”, dal tema molto particolare: “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto”, come cita una frase del Vangelo.

Gli appuntamenti via streaming

Tanti gli appuntamenti e gli incontri di preghiera, il tutto nel pieno rispetto delle norme anti Covid dettate dal Governo Nazionale: “Abbiamo mantenuto l’impianto dell’ottavario itinerante, con la partecipazione in presenza secondo le norme anticovid 19 al momento in vigore.

Ma, a differenza degli altri anni, le celebrazioni saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook Diocesi Assisi – Nocera – Gualdo così da raggiungere chi sarà nell’impossibilità di intervenire” – scrive, in una nota alla stampa, Marina Zola, Presidente della Commissione diocesana per l’ecumenismo.

Non la grande partecipazione di fedeli e pellegrini, come si sarebbe fatto in normali momenti storici, ma un numero contingentato e il tutto rigorosamente trasmesso in diretta streaming per permettere, dall’altro lato invece, la partecipazione e la preghiera di tutti coloro che sono lontani e che avrebbero voluto partecipare.

unità dei cristiani
photo web source

Gli approfondimenti e la preghiera ad Assisi

Tanti gli approfondimenti presenti, anche su argomenti specifici:

  • Lunedì 18 gennaio, alle ore 18.30, Chiamati da Dio: “Non siete voi che avete scelto me, ma io ho scelto voi”, presso Santuario della Spogliazione;
  • Martedì 19, alle ore 18.30, Maturare interiormente: “Rimanete uniti a me, e io rimarrò unito a voi”, presso la Basilica Inferiore di San Francesco;
  • Mercoledì 20, alle ore 18.30, Formare un solo corpo: “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, presso l’Abbazia di San Pietro;
  • Giovedì 21, alle ore 18.30, Pregare insieme: “Io non vi chiamo più schiavi […]. Vi ho chiamati amici”, presso la Chiesa di San Masseo (sarà un appuntamento solo online);

Come ci può trasformare la Parola

  • Venerdì 22, alle ore 18.30, Lasciarsi trasformare dalla Parola: “Voi siete già liberati grazie alla parola che vi ho annunziato, presso la Chiesa di Santa Maria Sopra Minerva;
  • Sabato 23, alle ore 21.15, Accogliere gli altri: “Vi ho destinati a portare molto frutto, un frutto duraturo”, presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli;
  • Domenica 24, alle ore 18.30, Crescere in unità: “Io sono la vite. Voi siete i tralci”, un incontro di preghiera online animato dalla congregazione anglicana;
  • Lunedi 25, alle ore 18,30, Riconciliarsi con l’intera creazione: “Perché la mia gioia sia anche la vostra, e la vostra gioia sia perfetta”, presso la Cattedrale di San Rufino.

L’incontro e la preghiera con Anglicani ed Ebrei

Appuntamenti che vedranno, anche, la partecipazione dei fratelli Anglicani per un incontro di preghiera e, come già stato lo scorso mercoledì 13 gennaio, la presenza ed il confronto con i fratelli Ebrei, per un dialogo sul Libro di Qohelet.

LEGGI ANCHE: Quanto è necessario pregare per l’unità dei cristiani?

Il tema di quest’anno, incentrato sull’Amore, sulla Carità, risuona in noi certamente in modo particolare, alla luce del percorso intrapreso con il piano pastorale diocesano. È il dimorare in Gesù, nel suo amore, che ci unisce e ci dà forza” – conclude la Presidente Zola.

Un momento di assoluta comunione e vicinanza tra i fratelli cristiani, sotto l’unica e grande fede.

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it