Quanto è necessario pregare per l’unità dei cristiani?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:45

Tutti i cristiani sono uguali davanti agli occhi di Dio: Papa Francesco analizza come, già dalle prime comunità, siano esistiti contrasti.

Papa Francesco Immacolata preghiera

“Nessuno ponga il suo vanto negli uomini, perché tutto è vostro”. Papa Francesco ci spiega come tutti noi siamo di Cristo.

Papa Francesco: “La divisione nella Chiesa”

Papa Francesco, nella sua meditazione, analizza come tutti siamo uguali davanti a Cristo: “San Paolo afferma: «Nessuno ponga il suo vanto negli uomini, perché tutto è vostro: Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro! Ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio». Perché dice questo l’Apostolo? Perché il problema che si trova di fronte è quello delle divisioni nella comunità”.

“Siamo un solo corpo con Cristo”

Non vi siano differenze all’interno delle comunità, ci dice Francesco: “Da questa appartenenza deriva che nelle comunità cristiane – diocesi, parrocchie, associazioni, movimenti – le differenze non possono contraddire il fatto che tutti, per il Battesimo, abbiamo la stessa dignità: tutti, in Gesù Cristo, siamo figli di Dio.

E questa è la nostra dignità: in Gesù Cristo siamo figli di Dio! Coloro che hanno ricevuto un ministero di guida, di predicazione, di amministrare i Sacramenti, non devono ritenersi proprietari di poteri speciali, padroni, ma porsi al servizio della comunità, aiutandola a percorrere con gioia il cammino della santità”.

Papa Francesco: “Non si mini l’unità della Chiesa”

L’unità della Chiesa è di Cristo, i conflitti sono problemi che non sempre sono di Cristo” – afferma con convinzione il Pontefice. “I momenti liturgici e di festa, che abbiamo avuto l’opportunità di vivere, rafforzino in tutti noi la fede, l’amore per Cristo e per la sua Chiesa! Ma quanto bisogno di preghiera ha un Vescovo, un Cardinale, un Papa, affinché possa aiutare ad andare avanti il Popolo di Dio!

Dico aiutare, cioè servire il Popolo di Dio, perché la vocazione del Vescovo, del Cardinale e del Papa è proprio questa: essere servitore, servire in nome di Cristo. Pregate per noi, perché siamo buoni servitori: buoni servitori, non buoni padroni!”.

Preghiamo per la Chiesa e per i suoi Ministri, affinchè mai si insinui il seme della divisione e della discordia.

Leggi anche – Ottavario per l’unità dei cristiani

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: w2.vatican.va

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]