Aneddoti sui Santi: offriamo qualche caramella a Padre Pio!

Aneddoti sui Santi
Padre Pio

Gli aneddoti sui Santi e questi, in particolare, su Padre Pio, ci aiutano a comprendere la loro umanità, intrisa di una spiccata ironia, che tanto fa bene al cuore.

“Ascoltami, Padre Pio, se riesci a far sì che mi diano un trenino elettrico, io ti porterò un sacchetto di caramelle”.
Questa era la preghiera che un bambino, figlio di un vigile urbano, rivolgeva ad un quadro di Padre Pio, appeso al muro della sua abitazione, pregandolo di fare in modo che il papà gli comprasse quel giocattolo tanto desiderato.

Era il periodo dell’Epifania, dunque, il bambino sperava di ricevere -come Gesù dai Re Magi- un bel regalo.
Il desiderio del bambino venne esaudito, ebbe il tanto atteso trenino elettrico.
Un po’ di tempo dopo, lo stesso bambino si trovò a San Giovanni Rotondo, accompagnato dalla zia, e, quando arrivò davanti a Padre Pio in persona, questi gli domandò: “E le caramelle dove sono?”.

Una scarpata in piena faccia, tra gli aneddoti sui Santi

Ecco cosa successe, ad esempio, ad uomo che aveva dei tremendi dolori ai denti e che, non riuscendo a liberarsi di quella pena, continuava a lamentarsene senza sosta.
La sua consorte, allora, gli propose: “Perché non preghi Padre Pio, che ti liberi da questa sofferenza? Tieni, ecco la sua foto: pregalo”.
Ma l’uomo non accetto affatto il consiglio della moglie, anzi, dopo averle urlato: “Con un dolore simile non hai niente di meglio da propormi che la preghiera?”, tirò una delle sue scarpe contro l’immagine del Santo.

Ci volle qualche mese perché la moglie riuscisse a convincerlo ad andare da Padre Pio per confessarsi.
Arrivato a San Giovanni Rotondo e giunto in confessionale, l’uomo si mise in ginocchio e iniziò a elencare le sue mancanze.
Ad un certo punto, Padre Pio gli chiese: “Di che altro ti ricordi?”. “Nient’altro”, disse l’uomo. “Nient’altro? E la scarpa che mi hai tirato in faccia dove la mettiamo?”.

Antonella Santisani