Andrea Bocelli: “Nella vita nulla accade per caso c’è una regia ben precisa”

Il grande tenore italiano Andrea Bocelli ha concesso un’intervista al termine della prima del film ‘La musica del silenzio’, ispirato all’omonimo libro autobiografico dell’artista, tenutasi a Firenze. A presenziare all’evento c’era il regista Michael Radford (autore tra gli altri anche del bellissimo ‘Il Postino) e la protagonista femminile Luisa Ranieri che nel film interpreta la madre del futuro tenore. Nel film Bocelli farà solo un piccolo cameo, il suo ruolo è interpretato infatti da Tony Sebastian.

Parlando del messaggio di fondo del film, che poi è lo stesso che traspare nel libro e caratterizza la sua vita, Bocelli dice che a suo avviso non esiste il caso: “Il caso non fa parte della vita, questa è una illusione. Il mio è anche un messaggio di fede, anche dietro alla mia vita, come dietro alla vita di ciascuno, io penso che ci sia una regia precisa. Anche il talento non è un merito personale ma un dono. Ogni vita è una storia a sé che risponde ad una regia precisa”, non a caso anche nel film il tenore ha voluto che emergesse questo messaggio, poiché dice ancora il cantante: “La mia vita è servita se non altro a spiegare a me stesso che non c’è niente per caso nella vita. Il caso non esiste, è un’illusione di uomini superbi e senza legge che hanno sacrificato alla ragione le verità su cui tutto si regge”.

A fine intervista Bocelli scherza sull’incidente a cavallo di giovedì scorso occorso durante una passeggiata nella sua tenuta di Lajatico: “Posso dirvi che presto sarò di nuovo a cavallo. Non è la prima volta che cado, questa sarà la cinquantesima volta. Ho perso anche conoscenza per qualche secondo e quindi non mi ricordo granché, però è stato di sicuro una gran bella botta. L’ho presa tutta in testa ma la mia testa è dura”, quindi conclude rassicurando i fan con un’altra battuta: “Ho ancora qualche doloretto qua e là, soprattutto al fondoschiena ma per fortuna quello non serve per cantare”.