Alex Zanardi: nuova operazione al cervello. Le sue condizioni

Alex Zanardi è stato sottoposto in queste ore alla seconda operazione al cervello: quali sono le condizioni di salute del campione italiano.

Foto dal Web

La tac di controllo ha evidenziato un’evoluzione del quadro clinico del paziente. Medici costretti ad operare nuovamente.

Secondo intervento per Alex Zanardi

Per un’intera settimana le condizioni di salute stabili di Alex Zanardi hanno fatto sperare di poterlo svegliare dal coma. Questa mattina i medici che lo hanno in cura hanno riscontrato un cambiamento delle condizioni. Per evitare complicazioni gli specialisti lo hanno operato nuovamente al cervello. A diffondere la notizia con un bollettino medico è stato lo stesso ospedale.

Leggi anche ->Papa Francesco scrive ad Alex Zanardi: la tua storia è un esempio di ripartenza

In questo si legge: “Nell’ambito delle valutazioni diagnostico-terapeutiche effettuate dall’équipe che ha in cura l’atleta è stata effettuata una tac di controllo. Tale esame diagnostico ha evidenziato un’evoluzione dello stato del paziente che ha reso necessario il ricorso ad un secondo intervento di neurochirurgia”.

Leggi anche ->“Soccorso in tempo”. Parla il medico del 118 che ha curato Zanardi

Nuovamente in terapia intensiva: intervento preventivato dall’equipe

Nel bollettino medico viene specificata la durata dell’intervento e viene spiegato che è andato tutto come previsto: “nuovamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove resta sedato e intubato: le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata”. Insomma le condizioni sono le stesse dei giorni precedenti, rimangono ancora da valutare le condizioni neurologiche, ma questo andrà fatto quando e sé il campione verrà svegliato dal coma farmacologico.

L’intervento di oggi, spiegano ancora dalla dirigenza dell’ospedale senese, era già stato valutato e preventivato dopo la prima operazione. La speranza, ovviamente, era che non fosse necessario, ma il risultato della Tac ha imposto la seconda operazione. Per quanto riguarda la ripresa del paziente, la situazione è la medesima dei giorni precedenti: ”
L’intervento effettuato rappresenta uno step che era stato ipotizzato dall’équipe. I nostri professionisti valuteranno giorno per giorno l’evolversi della situazione, in accordo con la famiglia il prossimo bollettino sarà diramato tra circa 24 ore”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]