Il veggente Ivan Dragicevic (uno dei sei ragazzi di Medjugorije scelti dalla Madonna per portare i suoi messaggi) ha rilasciato nel 2011 un interessante intervista alla giornalista americana Mimi Kelly di cui vi riportiamo  qualche stralcio.

 

Mimi per prima cosa chiede ad Ivan in che modo lei, come semplice fedele, può diffondere i messaggi della Madonna, la risposta di Ivan è semplice e significativa: “La Madonna ha invitato tutti nel mondo ad essere apostoli, ogni fedele può essere un apostolo per l’evangelizzazione. Pregate per l’evangelizzazione, soprattutto l’evangelizzazione della famiglia, l’evangelizzazione per la Chiesa di oggi e nel mondo. Questo è quello che la Madonna sta chiedendo a tutti noi. Pregate per questa intenzione”.

 

La giornalista allora gli ha chiesto in che modo è opportuno diffondere il messaggio (se attraverso la preghiera o l’esempio) ed Ivan invita la donna ad affidarsi a Dio: “La Madonna raccomanda di andare all’adorazione di Gesù. Nell’adorazione tu incontri Gesù, e quando si incontra Gesù, Lui ti dice tutto ciò di cui hai bisogno. Dopo aver iniziato l’adorazione, tutto il resto è più facile “.

 

Kelly spiega ad Ivan come la sua città, New Orleans sia fortunata per via della presenza di molti luoghi di culto, ma questo la interrompe e le dice che l’importante non è il luogo di culto ma che la preghiera alberghi in principio all’interno della casa e della famiglia. Un messaggio più volte espresso da tutti i veggenti di Medjugorje, c’è però un argomento che rimane misterioso e riguarda i 10 segreti che la Madonna consegna ai veggenti, Kelly, curiosa, gli chiede se questi sono uguali per tutti e Ivan risponde: “Un sacco di gente mi fa la stessa domanda. La Madonna non dà a sei veggenti 60 segreti diversi. Alcuni segreti sono uguali. Quando soggiorno a Medjugorje in estate, quando la maggior parte dei veggenti sono presenti, parlo con alcuni di loro quando andiamo a prendere un caffè, specialmente con Jacov e Mirjana. Parliamo degli stessi segreti”.

 

Dunque i segreti sono probabilmente tutti gli stessi, ma la giornalista è curiosa di sapere se la Madonna ha mai mandato un messaggio riferito in particolare alla sua nazione, l’America, ed Ivan le risponde: “La Madonna parla sempre per il mondo. Non ha mai dà alcun messaggio specifico per una nazione o paese, o per qualche religione. Lei dà sempre un messaggio universale. È per questo che ogni 25 del mese sempre dice: “Miei cari figli” e termina con “Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

 

Un ultima domanda riguarda la missione che è stata affidata ad Ivan dalla Madonna ed è con molta sorpresa che scopriamo che è la stessa degli altri veggenti: “Sto pregando per i sacerdoti e per le vocazioni nella Chiesa”. Risulta chiaro come la Madonna sappia della crisi spirituale della Chiesa e di come l’unico modo per sopravvivere ad un periodo in cui la fede è a rischio è quello di preservare la Chiesa prima di tutto, il resto verrà da se.