Visita del papa al carcere di Paliano, laverà i piedi ai carcerati

 

 

 

Papa Francesco è arrivato verso le 16, Ad accoglierlo la direttrice della Casa di reclusione, Nadia Cersosimo, l’Ispettore Capo Vincenzo Verani e il cappellano don Luigi Paoletti. Dall’ingresso del carcere percorre la strada ufficiale e quindi sale la rampa a chiocciola che lo conduce fino alla piazza d’armi dove , stando al programma divuklgato dal sito di Radio Vaticana, viene accolto dal personale in servizio. Dopo il saluto, il Santo Padre si recaà nella sala denominata “Unità d’Italia” realizzata nell’anniversario della nascita della Nazione. Lì è previsto che trovi tutti gli ospiti, 58, tutti collaboratori di giustizia. Altri due detenuti, un uomo e una donna li incontra separatamente perché in regime di isolamento, così come separatamente intende vedere e salutare gli otto ospiti affetti da tubercolosi. E’ stata preparata una sacrestia ad hoc con arredi molto semplici: il Papa celebra nella cappella in cui entra da quella che è stata la Porta Santa del Giubileo della Misericordia.