Vent’anni fa Giovanni Paolo II consacrava il mondo alla Divina Misericordia

Ricorre oggi, 17 agosto, l’anniversario di una data molto importante, e cioè quando tutto il mondo fu affidato alla Misericordia di Dio dalle mani del Santo Padre Papa Giovanni Paolo II.

Nel suo intento vi era che “il desiderio ardente che il messaggio dell’amore misericordioso di Dio, qui proclamato mediante Santa Faustina, giunga a tutti gli abitanti della terra e ne riempia i cuori di speranza”.

Divina Misericordia

Il 17 agosto ricorrono 20 anni da quando Papa Giovanni Paolo II, nel 2002, affidava il mondo alla Divina Misericordia durante il suo ultimo viaggio in Polonia, nel Santuario della Divina Misericordia a Cracovia-Łagiewniki.

Su invito di Santa Faustina Kowalska (Głogowiec, 25 agosto 1905 – Cracovia, 5 ottobre 1938), promotrice del culto alla Divina Misericordia, il Papa aveva parlato al mondo della Misericordia di Dio come baluardo di salvezza, consacrando ad essa il mondo intero. Gesù infatti chiese a Suor Faustina e in particolare ai sacerdoti, di diffondere grandemente il culto e il significato della Divina Misericordia.

Dopo la consacrazione della basilica, aveva pronunciato le parole con le quali aveva affidato a Dio le sorti del mondo e di ogni uomo. Le sorelle della Congregazione della B.V. Maria della Misericordia e tutti i pellegrini che si recano al Santuario di Łagiewniki, ed anche moltissime persone nel mondo intero recitano questa preghiera, che hanno fatta propria, e che il Papa ha pronunciato in quel giorno.

Giovanni Paolo II e il culto della Divina Misericordia

Fu Giovanni Paolo II, tra l’altro, a volere fortemente l’Istituzione della Festa della Divina Misericordia, ufficializzata dalla Congregazione per il Culto Divino nel 2000. Il giorno della ricorrenza di tale festa è la II Domenica di Pasqua, a cui è stata aggiunta la dizione “o della Divina Misericordia”.

La Festa della Divina Misericordia è la forma più importante di devozione alla Divina Misericordia che è stata rivelata a Suor Faustina. Infatti Gesù le ha rivelato che la festa della Misericordia sia è un “riparo e rifugio per tutte le anime e specialmente per i poveri peccatori”. Questa festa inoltre è concessa da Gesù come “ultima tavola di salvezza”.

Le parole del Papa il 17 agosto 2002 sulla Divina Misericordia

“Carissimi Fratelli e Sorelle!
Ripeto oggi queste semplici e sincere parole di Santa Faustina, per adorare assieme a lei e a tutti voi il mistero inconcepibile ed insondabile della misericordia di Dio. Come lei, vogliamo professare che non esiste per l’uomo altra fonte di speranza, al di fuori della misericordia di Dio. Desideriamo ripetere con fede: Gesù, confido in Te!

Di questo annuncio, che esprime la fiducia nell’amore onnipotente di Dio, abbiamo particolarmente bisogno nei nostri tempi, in cui l’uomo prova smarrimento di fronte alle molteplici manifestazioni del male. Bisogna che l’invocazione della misericordia di Dio scaturisca dal profondo dei cuori pieni di sofferenza, di apprensione e di incertezza, ma nel contempo in cerca di una fonte infallibile di speranza […].

Perciò oggi, in questo Santuario, voglio solennemente affidare il mondo alla Divina Misericordia. Lo faccio con il desiderio ardente che il messaggio dell’amore misericordioso di Dio, qui proclamato mediante Santa Faustina, giunga a tutti gli abitanti della terra e ne riempia i cuori di speranza. Tale messaggio si diffonda da questo luogo nell’intera nostra amata Patria e nel mondo. Si compia la salda promessa del Signore Gesù: da qui deve uscire “la scintilla che preparerà il mondo alla sua ultima venuta” (cfr Diario, 1732 – ed. it. p. 568).

Bisogna accendere questa scintilla della grazia di Dio. Bisogna trasmettere al mondo questo fuoco della misericordia. Nella misericordia di Dio il mondo troverà la pace, e l’uomo la felicità! Affido questo compito a voi, carissimi Fratelli e Sorelle, alla Chiesa che è in Cracovia e in Polonia, e a tutti i devoti della Divina Misericordia che qui giungeranno dalla Polonia e dal mondo intero. Siate testimoni della misericordia!”.

Preghiera di Consacrazione del mondo alla Divina Misericordia

Le parole di consacrazione di Papa Giovanni Paolo II alla Divina Misericordia sono le seguenti:

“Dio, Padre Misericordioso,

che hai rivelato il Tuo amore nel Tuo Figlio, Gesù Cristo,

e l’hai riversato su di noi nello Spirito Santo Consolatore,

a Te affidiamo oggi le sorti del mondo e di ogni uomo.

ChinaTi su di noi peccatori,

risana la nostra debolezza,

vinci ogni male,

permetti che tutti gli abitanti della terra sperimentino la Tua misericordia,

per trovare sempre in Te, Dio Uno in Tre Persone, la sorgente della speranza.

Dio, Padre Misericordioso,

per la dolorosa passione e risurrezione del Tuo Figlio

abbi misericordia di noi e del mondo intero”.

(Papa Giovanni Paolo II)

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it