Venezuela, volto di Gesù tra gli scaffali del market. L’opera dona speranza

In queste ore sta facendo il giro della rete una particolare immagine di Gesù tra le file del supermercato. Un segno di speranza per la società. 

L’immagine che è apparsa sugli scaffali di un supermercato in Venezuela ha fatto in poco tempo il giro dei social network, donando speranza in un momento di forte difficoltà – foto web source

Il manager di un supermercato della città di Yaritagua, in Venezuela, della catena di HiperLíder, ha preso una decisione che pare certamente fuori dalle righe. Mma che a suo modo rappresenta una testimonianza di grande valore. Che dimostra come Gesù viva nel cuore di ogni persona e in ogni luogo.

L’opera d’arte tra gli scaffali del supermercato che testimonia la fede

Che il Signore non abbandona cioè mai i suoi figli anche di fronte a una società che talvolta sembra dimenticarlo. Presa dal consumismo, dall’individualismo, da una cultura del piacere da ricercare a tutti i costi. Anche a discapito degli ultimi, dei poveri, degli indigente e dei diseredati.

Il manager del supermercato, infatti, ha deciso in maniera sorprendente di ricreare l’immagine di Gesù sugli scaffali del locale. Semplicemente utilizzando dei sacchi di riso. L’effetto che ne consegue è altamente suggestivo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Imagen del Nazareno sorprende en pasillos de Hipermercado La imagen de Jesucristo, se aprecia en uno de los pasillos del HiperLíder de Yaritagua, municipio Peña, del estado Yaracuy, Venezuela, con motivo de aproximarse la celebración de la Semana Santa. Una obra de arte, realizada con empaques de arroz, cuidadosamente acomodados en ocho anaqueles, hasta lograr que quien quien la observa visualice la imagen del Nazareno. El autor de la obra es José Ruíz, joven trabajador que vive en el sector Sabanita 4 de Yaritagua y se encarga de equipar los anaqueles de productos y alimentos para la venta al público. El tuvo la idea de ir acomodando los empaques de arroz de manera que se formara la figura del hijo de Dios. Dijo Ruíz que decidió honrar la Pasión, Muerte y Resurrección de Jesucristo. Requirió más de 100 bultos de arroz, tardando día y medio para completar el trabajo. “Tuve la imagen, y fui ubicando hasta lograr el Nazareno. Es para tener presente a Jesucristo en Semana Santa y así decir a quienes nos visitan que Dios es nuestro guía, que debemos confiar en él. También debido a lo que sucede con la pandemia debemos tener presente a Jesús”, dijo. Ruíz indicó que mientras realizó la imagen de Jesucristo, sus compañeros lo ayudaron en las otras tareas a cumplir en el Hipermercado, por lo que también sus compañeros contribuyeron a esta obra de arte. .. Agradezco a la colega Belkis Pérez el envío de las fotos y el texto original, el cual modifiqué por razones de espacio. #nazareno #fe #religion #catolicos #yaritagua #yaracuy #venezuela

Un post condiviso da Jose Luis Yepez R. (@joseluisyepezr) in data:

Il volto di Gesù Cristo spunta al supermercato. E subito diventa virale

E non a caso l’immagine ha fatto in poco tempo il giro dei social network dell’intero pianeta, diventando così “virale”. Dopo avere, ovviamente, sorpreso tutti i clienti che sono passati tra gli scaffali di quel locale.

Dio è infatti la nostra guida e dobbiamo fidarci di Lui,  nonostante le gravi difficoltà dovuta alla pandemia, ha affermato il responsabile dell’opera d’arte. Il cui nome è José Ruíz, un giovane addetto alla preparazione degli scaffali di prodotti e alimenti per la vendita al pubblico, come ha spiegato il giornalista José Luis Pérez.

Per l’opera sono stati spostati un centinaio di sacchi di riso

Per ricreare l’effetto suggestivo e affascinante sono stati utilizzati, all’incirca, un centinaio di sacchi di riso. Grazie ai quali si è riuscito a ricreare la figura del volto di Gesù Cristo. L’intenzione dell’artista impiegato nel supermercato era quella di rappresentare, in occasione della Pasqua del 2020, la Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Cristo.

Gesù
Gesù (photo websource)

In questo modo il giovane José  ha anche avuto l’opportunità di diffondere l’importante messaggio di speranza sia ai clienti dell’esercizio commerciali che a tutti quelli che hanno ricevuto l’immagine sui propri telefonini. “Dio è la nostra guida, dobbiamo fidarci di Lui; nonostante la pandemia, dobbiamo tenere a mente Gesù“, ha affermato ai giornalisti il giovane manager.

La lode della diocesi di Caracas: un eroe carico di fede e speranza

Anche la stessa arcidiocesi di Caracas non è rimasta per niente indifferente alla bella opera d’arte. Infatti sui canali social ufficiali della diocesi della capitale venezuelana a un certo punto è apparso anche il lavoro del giovane. La sottolineatura fatta dal vescovo è infine la ciliegina sulla torta che riconosce il merito artistico e umano dell’iniziativa.

Gesù Regno dei Cieli
Gesù Regno dei Cieli (photo Pixabay)

Nella pagina dell’arcidiocesi viene infatti spiegato che il giovane è uno dei “tanti eroi che ogni giorno escono per servire il popolo venezuelano, carico di fede e speranza, in tempi di Coronavirus“.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]