Il Vangelo di oggi ci dice: “La fede è ciò che ci salva”

“La fede ti ha salvato”: Nel passo del Vangelo di oggi si racconta del cieco guarito da Gesù mentre passava per Gerico.

Il Vangelo di oggi ci dice

Quello narrato nel passo di oggi è uno dei miracoli più noti compiuti dal Nazzareno, un gesto di misericordia per un uomo che ha compreso il valore dell’umiltà e della fede.

Luca ci racconta dell’ingresso di Gesù nella città di Gerico. Il suo passaggio ha suscitato il clamore dei cittadini che accorrono per salutarlo e per vederlo. Quel chiasso attira l’attenzione di un mendicante cieco, che chiede ad un passante il perché di quella esplosione di gioia. Quando gli viene detto che è giunto il “Nazzareno”, comincia a gridare per chiamare la sua attenzione. Una volta a colloquio gli chiede di riavere la vista e viene accontentato.

Ecco il passo del Vangelo secondo Luca (18, 35-43): “Mentre Gesù si avvicinava a Gèrico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!». Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo rimproveravano perché tacesse; ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!».
Gesù allora si fermò e ordinò che lo conducessero da lui. Quando fu vicino, gli domandò: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». Egli rispose: «Signore, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato». Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo glorificando Dio. E tutto il popolo, vedendo, diede lode a Dio.

Cosa ci dice il Vangelo di oggi?

Quello di oggi è uno degli episodi più noti del Vangelo. Gesù accoglie la richiesta del mendicante e gli ridona la vita. Come capitato nel caso del lebbroso che gli ha reso grazie o del samaritano che lo ha invitato in casa, anche in questa occasione il Figlio di Dio sottolinea come la fede dimostrata è stata fonte non solo di guarigione fisica ma di salvezza spirituale. Questo ci insegna che la prima cosa che dobbiamo tenere in considerazione è la cura della nostra anima, poiché quando questa è salva si possono ottenere miracoli incredibili.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it